,,

Uccide la madre nel raptus di follia: pensava di essere maledetto

Ha dichiarato agli inquirenti di essere vittima delle "fatture" della donna

Un 33enne di Torre del Greco (Napoli) ha ucciso la madre 55enne con una serie di colpi inferti con un cacciavite. Davanti al pm ha dichiarato di aver compiuto il gesto perché vittima delle sue “fatture“. L’uomo è da tempo in cura in un centro psichiatrico, e in passato aveva avuto problemi legati alla droga e all’alcol. Ne dà notizia l’Ansa.

Il giorno dopo, ha raccontato tutto alla nonna, incrociata per strada. Le urla della donna hanno allertato i vicini di casa, che, credendo che fosse scoppiata l’ennesima lite domestica tra madre e figlio, hanno chiamato le forze dell’ordine.

Il 33enne è stato portato via dalla Polizia, riporta l’Ansa, raccontando di essere “vittima delle fatture della scemità” della madre, maledizioni che aveva inventato per giustificare la propria pensione di invalidità, ottenuta a causa di problemi psichiatrici.

“Ci è voluto del tempo per mettere fine a tutto questo”, avrebbe dichiarato nell’interrogatorio che ha preceduto l’arresto in attesa di convalida da parte del gip.

VirgilioNotizie | 23-11-2020 19:36

polizia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,