,,

Nonni gettano bimbo di 11 mesi nella stufa. Rischiano l'ergastolo

È accaduto in Russia. A trovare il corpo del piccolo è stata la madre

Un bimbo di 11 mesi è morto carbonizzato all’interno di una stufa. A trovare il corpicino del piccolo è stata la madre, la ventenne Viktoria, che lo aveva affidato ai propri genitori mentre era via. È accaduto nel distretto di Khakassia, in Russia.

Come riporta Tgcom24, a gettare il bambino nella stufa rovente sarebbero stati proprio i nonni, che si erano ubriacati mentre accudivano il piccolo. Avrebbero poi rivelato alla polizia che non sopportavano più i suoi pianti. I due rischiano di passare il resto della propria vita in carcere con una condanna all’ergastolo.

Secondo quanto afferma Tgcom24, i nonni avrebbero spesso accudito con amore il piccolo, ma erano soliti eccedere con l’alcol. Lo affermano alcuni vicini di casa dei due. La madre, intanto, è sconvolta dal dolore e cerca conforto attraverso Facebook: «Mi manchi tanto, figlio mio. Vieni a trovarmi solo per un secondo: vieni a trovarmi nei miei sogni. So che ora vedi tutto, sei un angelo che vola in cielo».

VIRGILIO NOTIZIE | 01-02-2019 10:24

Nonni Russia
,,,,,,,