,,

Sonia Zhou chiude il ristorante: colpa della psicosi coronavirus

"Impossibile stare aperti in questo periodo" ha detto la ristoratrice cinese a Roma

L’abbiamo vista fare il giro delle trasmissioni tv nel tentativo, rivelatosi vano, di rassicurare la clientela sulla sicurezza dei ristoranti cinesi e in generale di tutte le attività made in Cina radicate in Italia in tempo di coronavirus. Sonia Zhou però ha dovuto alzare bandiera bianca. Chiudendo il suo storico ristorante a Roma e lasciando liberi, per ora, i suoi dipendenti.

Il coronavirus sta mettendo in ginocchio non solo l’economia italiana ma anche il tessuto sociale ed economico cinese sul nostro territorio. Come se non bastasse il razzismo dilagante sui cinesi e in generale su tutti gli orientali, guardati come untori. Sono in tanti i negozi cinesi in tutta Italia che hanno dovuto abbassare le serrande perchè svuotati della clientela timorosa del rischio contagio.

Alla fine si è arresa anche lei, Sonia Zhou che ha deciso di chiudere il noto locale Hang Zhou nel quartiere Esquilino a Roma. Lo ha fatto con un lungo post su Facebook dove ha spiegato i motivi dell’interruzione dell’attività, fino a fine aprile: “Purtroppo la psicosi portata dal Coronavirus sta colpendo tutti – ha scritto – non solo i clienti, che sono ormai pochissimi, ma anche i nostri collaboratori che adesso hanno paura di venire a lavorare e mi hanno chiesto un periodo di pausa”.

Sonia ha confessato che, se fosse stato per lei, sarebbe rimasta aperta anche in questo periodo ma i suoi dipendenti, cuochi e camerieri, hanno chiesto di poter tornare in Cina, dove peraltro saranno costretti a un periodo di quarantena, come da prassi.

Sonia Zhou paladina del made in Cina. Quando l’emergenza coronavirus era solo una questione cinese, prima che arrivasse in Italia, la ristoratrice aveva fatto il giro delle tv, da Piazzapulita a La Vita in Diretta, cercando di tranquillizzare la clientela sulla sicurezza dei ristoranti cinesi. Evidentemente invano. A lei la street-artist romana Laika aveva dedicato un murale di solidarietà con tanto di fumetto: “C’è in giro un’epidemia di ignoranza… Dobbiamo proteggerci!!! Gli unici virus che dobbiamo estirpare sono il razzismo e la psicosi. Sosteniamo la comunità cinese in questo momento difficile. Daje @soniahangzhou ! Daje tutti! #jenesuispasunvirus #coronavirus #china #italia #laika”.

VirgilioNotizie | 03-03-2020 10:57

sonia-zhou Fonte foto: Ansa
,,,,,,,