,,

Militare morta nei bagni della metro: trovata lettera, è suicidio

La militare, arruolata dal 2014, si è uccisa con l'arma in dotazione. Trovata una lettera della 30enne per spiegare il motivo dell'estremo gesto

Una militare è stata trovata morta, uccisa con un colpo di pistola, nei bagni della stazione Flaminio della metropolitana di Roma. La pista del suicidio, inizialmente soltanto ipotizzata, è stata successivamente confermata da Ansa dopo il ritrovamento di una lettera di 15 pagine che la trentenne ha lasciato per spiegare le motivazioni dell’estremo gesto.

In base a quanto si apprende il suicidio sarebbe legato a motivi personali. La Procura ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di istigazione al suicidio come da prassi. La lettera è stata posta sotto sequestro.

Sul luogo dell’accaduto sono intervenuti i Carabinieri. La giovane militare, una trentenne originaria della Campania, non sposata, si è arruolata nel 2014. Nonostante fosse in servizio in un reparto di Piacenza, la militare era distaccata a Roma per l’operazione ‘Strade sicure’.

Secondo quanto appreso da ‘Ansa’, poco prima di entrare in servizio, vestita regolarmente in uniforme, è entrata nel bagno della stazione della metropolitana e si è sparata un colpo con la pistola di ordinanza.

Sull’account ‘Twitter’ di Atac si legge: “Metro A – chiusa stazione Flaminio, i treni transitano senza fermarsi utilizzare stazioni Spagna o Lepanto (intervento forze dell’Ordine)”.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-12-2019 14:57

militare-suicida Fonte foto: Ansa
,,,,,,,