,,

Quando terminerà lo stato d'emergenza? Il parere dei sottosegretari Sileri e Costa sullo scenario Covid

I sottosegretari alla Salute Sileri e Costa analizzando l'andamento della pandemia e sulla possibile proroga dello stato d'emergenza

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Lo stato di emergenza indetto dal governo per la pandemia da Covid-19 volge al termine. In Italia infatti era stato prolungato fino al 31 dicembre 2021 e oggi, con la fine dell’anno ormai prossima, in tanti si interrogano su quali saranno le mosse che l’esecutivo è pronto a mettere in campo.

Stato d’emergenza in Italia, verrà prolungato?

Con la campagna vaccinale che prosegue spedita, con le prenotazioni per le prime dosi e quelle di richiamo per la terza che crescono giorno dopo giorno, il dubbio di tanti è se lo stato d’emergenza verrà prolungato o meno.

A cercare di rispondere a questa domanda ci hanno pensato i sottosegretari alla Salute Pierpaolo Sileri e Andrea Costa. Intervenuto a Radio Cusano Campus, Sileri non ha negato che sul tavolo dell’esecutivo c’è l’ipotesi di prolungare lo stato d’emergenza dopo i colloqui con Iss e Cts.

Se necessario dovrà essere prolungato, ma comunque per poco tempo” ha sottolineato Sileri, che ha ribadito come tutto dipenderà comunque dall’evoluzione della pandemia e l’incidenza che Omicron avrà nei nuovi casi.

Ospite ad Agorà, in onda su Rai3, Andrea Costa ha invece ribadito che non verranno prese ulteriori misure in Italia, che “il Paese non chiuderà più niente” oltre alle limitazioni già imposte per i non vaccinati.

Quando terminerà lo stato d'emergenza: il parere dei sottosegretari Sileri e Costa sullo scenario CovidFonte foto: Ansa

Super green pass e contagi, l’idea di Andrea Costa

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, nel corso del suo intervento ad Agorà su Rai3, ha sottolineato che la misura del Super green pass è stato attuata per “anticipare gli scenari nel nostro Paese” e prevenire scenari peggiori “qualora ci dovesse essere un cambio di colore in alcune regioni”.

Andando ad analizzare i dati dei contagi degli ultimi giorni, ha ribadito Costa, l’incremento va letto nella maniera giusta. Secondo Costa infatti i numeri in salita sono da ricercare nella “grande quantità di tamponi che stiamo facendo”. L’anno scorso c’erano 30.000 ricoverati, oggi solo 6.000, per Costa “a grande differenza rispetto all’anno passato la fa “il fatto che l’87% dei cittadini si è vaccinato“.

Vaccini, cosa succede con Pfizer e Moderna

A proposito di campagna vaccinale la notizia degli ultimi giorni è il numero ridotto di dosi Pfizer. Tanti italiani, vaccinati in doppia dose con Pfizer, sono stati “costretti” a passare a Moderna per la scarsità del primo siero. Costa ha ribadito che “per quanto riguarda le scorte non abbiamo difficoltà per approvvigionamento sia di Moderna che di Pfizer, quindi le Regioni sono in condizione di procedere velocemente”.

Per il sottosegretario alla Salute c’è comunque soddisfazione in quanto i numeri della campagna vaccinale sono positivi. “L’altro ieri abbiamo superato nuovamente le 500.000 somministrazioni giornaliere, dato che ci eravamo posti come obiettivo a inizio campagna campagna vaccinale”, ha detto Costa.

sileri costa Fonte foto: Ansa
,,,,,,,