,,

Matteo Renzi e scissione PD: al via il piano dell'ex premier

Il piano di Matteo Renzi per la scissione, attesa per i giorni della Leopolda, si starebbe già concretizzando

Si continua a discutere con insistenza dell’ipotesi che Matteo Renzi dia presto vita a una scissione nel Partito Democratico.

La mossa dell’ex premier è attesa nei giorni della Leopolda, cioè dal 18 al 20 ottobre, ma, secondo quanto svelato da ‘La Stampa’, il piano di Renzi si starebbe in realtà già concretizzando. I parlamentari più vicini all’ex premier, con la garanzia dell’anonimato, hanno riferito al quotidiano: “Sono più le telefonate ricevute da chi è interessato al progetto che quelle partite da noi”. I contatti non sarebbero solo con gente interna al Pd, ma riguarderebbero anche Forza Italia e +Europa.

Gli uomini “di Renzi” hanno raccontato ancora: “Non è un mistero che Renzi sia insoddisfatto dello schema di gioco con cui si è chiusa la partita del governo, dove avrebbe voluto più spazio per le persone a lui vicine anche in merito ai ministri. L’aveva detto che, una volta partito il governo, andava fatta chiarezza sulla sua vicenda e sul Pd”.

L’ex premier, stando a quanto ricostruito da “La Stampa”, non vorrebbe caricarsi tutti gli scontenti. Alla Camera dei Deputati ne bastano 20 per fare un gruppo, mentre al Senato l’intenzione sarebbe quella di conquistare il Gruppo Misto con una manciata di fedelissimi, tra cui Francesco Bonifazi.

Nei prossimi giorni sono attese dichiarazioni pubbliche di Renzi. Dal Nazareno, intanto, bollano come pretestuosa la polemica di Maria Elena Boschi sull’assenza di toscani tra i sottosegretari e fanno sapere che si sono rotte le trattative tra Franceschini e lo stesso Renzi, definito irritato per aver avuto solo due nomi di sua fiducia.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-09-2019 08:53

Murale sul governo Conte: Renzi cupido tra Di Maio e Zingaretti Fonte foto: Ansa
Murale sul governo Conte: Renzi cupido tra Di Maio e Zingaretti
,,,,,,,