,,

Reggio Emilia, spari in piazza con feriti: arrestato un italiano

Esplosi tre colpi di pistola in pieno centro: un giovane è stato ferito in gravi condizioni. Paura in centro a Reggio Emilia

Cinque giovani sono rimasti feriti in seguito a una sparatoria avvenuta intorno alle 23.30 di ieri sera a Reggio Emilia. Uno di loro, in gravi condizioni, è stato portato d’urgenza all’ospedale Santa Maria Nuova. Ad aprire il fuoco, con una pistola scacciacani modificata, sarebbe stato un ragazzo dopo una discussione con altri giovani per motivi da ricostruire. Ne dà notizia l’Ansa.

Sul posto, in piazza del Monte, sono intervenuti Carabinieri, Polizia municipale e Guardia di finanza, che erano in zona a presidiare i luoghi della movida in ottemperanza al Dpcm del Governo. La zona è stata transennata mentre le indagini sono condotte dalla Squadra mobile.

In molti hanno assistito alla sparatoria, e sui social sono stati pubblicato foto e video di quanto avvenuto. In uno si vede chiaramente una persona che si avvicina agli altri, che fuggono improvvisamente. Uno di questi cade mentre scappa.

Spari a Reggio Emilia, arrestato il responsabile

Per la vicenda, riporta l’Ansa, è stato arrestato un italiano, residente in città, con l’accusa di tentato omicidio plurimo. Gli uomini della Squadra mobile lo hanno identificato e hanno sequestrato l’arma utilizzata.

Sparatoria a Reggio Emilia, le parole del sindaco

“Inammissibile un episodio del genere e che un giovane esca armato. Questa non è una città violenta. Il responsabile deve essere subito individuato”. A parlare è il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, arrivato sul luogo della sparatoria nel centro storico, dove tre giovani sono rimasti feriti.

“Il comandante della Polizia Locale, Stefano Poma – ha dichiarato Vecchi su Facebook – mi ha allertato perché sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco in Piazza del Monte. Sono accorso subito sul luogo insieme alle forze dell’ordine e ai soccorritori. Le indagini sono in corso e sapremo nelle prossime ore più dettagli, rispetto ai quali in questa fase è d’obbligo l’assoluta cautela”.

“È comunque un fatto molto grave che non può accadere nella nostra città – ha concluso -. Mi auguro che i responsabili vengano individuati quanto prima e puniti con severità, perché fatti come questo non devono accadere e vanno necessariamente stroncati”.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-10-2020 11:00

Gli effetti del Dpcm: città deserte come a marzo. Le immagini Fonte foto: Ansa
Gli effetti del Dpcm: città deserte come a marzo. Le immagini
,,,,,,,