,,

Moglie di Nino Frassica lancia pietre ai vicini, accusati di aver rubato il gatto Hiro: indagata con la figlia

La moglie di Nino Frassica è stata denuncia per il lancio di pietre ai vicini. Secondo Barbara Exignotis sono stati loro ad aver rubato il gatto

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La scomparsa del gatto Hiro della famiglia Frassica aveva subito trovato la solidarietà degli spoletini e del web, almeno fino a quando la moglie di Nino e la figlia non hanno iniziato una guerra contro i vicini. Prima il lancio delle pietre, poi gli insulti e un vero e proprio atteggiamento di stalking nei loro confronti. È quello che si legge nella denuncia depositata presso la Procura di Spoleto, che ha reso noti i dettagli delle accuse mosse contro la famiglia Frassica.

Il lancio di pietre e insulti

La vicenda della scomparsa del gatto Hiro prosegue con risvolti preoccupanti. Barbara Exignotis (che ha ammesso di prendere degli psicofarmaci per via del dolore) è stata filmata mentre insulta e lancia pietre contro i vicini. Nella denuncia a carico di Barbara e sua figlia, come si legge, è descritta la pietra lanciata contro l’abitazione e un più generico lancio di pietre ricadute sulle macchine dei condomini del palazzo.

Tra un lancio di pietre e l’altro, lo scambio tra i vicini è violento, ma a senso unico. Almeno è quello che si capisce dal video girato dalla vicina di Barbara Exignotis, che mostra e soprattutto registra insulti e minacce come “Quella vecchia di m***a ha fatto scappare il mio gatto, ok?” e “Me la pagate”.

Per cosa è indagata la famiglia Frassica

Il 23 settembre il gatto Hiro è scomparso e da quel momento la famiglia Frassica ha iniziato una lunga ed estenuante ricerca, arrivando a offrire anche una ricompensa di 10mila euro per chi lo ritrova. Poi le accuse ai vicini, tanto che Nino Frassica arriva a dire sui social la via dove abitano i presunti rapitori del gatto. Da quel momento i vicini vivono rinchiusi in casa per paura di ritorsioni e hanno chiesto l’aiuto di un avvocato.

L’avvocato Fabrizio Gentili parla di condotte assurde da parte della famiglia Frassica e dopo il lancio di pietre e insulti sono scattate le denunce per Nino Frassica, Barbara Exignotis e la figlia. Tutti e tre sono accusati di diffamazione aggravata, stalking, violenza privata, violazione di domicilio e istigazione a delinquere.

La denuncia

Nel testo della denuncia si trova descritta la pietra che è arrivata a colpire la casa dei vicini. La Procura di Spoleto ha preso in considerazione i gesti e anche le parole della famiglia Frassica. La pietra, di circa 7 centimetri, è stata sequestrata.

Nel verbale della denuncia sono riportate anche le frasi, o per meglio dire gli insulti rivolti a tutti gli abitanti di Spoleto, dette in questo caso da Barbara Exignotis. Tra queste: “Io spu**ano tutta Spoleto”, “Fate conto che i carabinieri sono dalla nostra parte”, ma anche “Pezzi di m**da… burini – mangia salame…” e altre. Le persone del posto si dicono deluse.

nino-frassica-moglie-indagata-gatto-hiro Fonte foto: IPA/Facebook
,,,,,,,,