,,

Mimosa e festa della donna, perché l'8 marzo si regala questo fiore: simbolo e curiosità nascoste

Perché ogni 8 marzo si regala una mimosa per la Festa della donna? Storia e leggende dietro il fiore simbolo e "pianta della donna"

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’8 marzo 2022, come ogni anno, si festeggia la Giornata internazionale della donna che vuole ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche raggiunte dal sesso femminile. In occasione di questa giornata, semplicemente nota come la “Festa della donna“, per tradizione si è soliti regalare una mimosa, vero e proprio simbolo di questa giornata. Ma perché questo fiore profumato e vivace è stato scelto nel corso della storia come dono al sesso femminile?

Mimosa e festa della donna, un fiore simbolo

La mimosa, come detto, è un fiore molto profumato e dal colore acceso che fiorisce proprio in questo periodo dell’anno. Per cercare l’avvio della tradizione del dono floreale bisogna arrivare fino alle femministe ex-partigiane Rita Montagna e Teresa Mattei che le regalarono per prime alla festa delle donna, ma già secoli precedenti in America è stato dato un preciso significato a questo fiore giallo.

Secondo la tradizione la pianta, originaria dell’Australia, è simbolo della fertilità e della forza. Nei secoli è stato appunto affiancato alla donna proprio per tradurne, in natura, il coraggio e la forza della donna diventandone un vero e proprio simbolo.

Mimosa e festa della donna, perché l'8 marzo si regala questo fiore: simbolo e curiosità nascosteFonte foto: 123RF
Albero di mimose

Mimosa per la donna, la tradizione in Italia

Come detto non è dato sapere in quale data precisa è iniziata la tradizione del regalare la mimosa alla donna per la festa dell’8 marzo, ma in Italia tale gesto è stato circoscritto ad un periodo specifico. La mimosa infatti sarebbe diventata la “pianta delle donne” nel 1946, quando l’UDI, cioè l’Unione Donne Italiane, cercava un fiore che potesse essere regalato al sesso femminile in occasione della prima Festa delle donne del dopoguerra.

In quell’occasione venne scelta proprio la mimosa in quanto era una delle poche piante che fioriva agli inizi di marzo ed inoltre era poco costosa. Da lì, e fino ai nostri giorni, questo fiore giallo, profumato e vivace è diventato il simbolo della giornata.

Festa della donna, le origini in America

Per andare a ritrovare le origini della festa, bisogna andare indietro fino ai primi anni del ‘900 in America. Nel 1908 infatti un grande incendio in una fabbrica di camicie Cotton o Cottons persero la vita numerose operaie.

Leggenda narra che accanto a quella fabbrica ci fosse proprio un albero di mimose che divenne, poco dopo, il simbolo della tragedia per ricordare le donne e festeggiarle.

mimosa Fonte foto: 123RF

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,