,,

Il video del 16enne in giro a Milano con una pistola a salve: arrestato dopo le minacce a ragazze e vigilantes

Un ragazzo di 16 anni è stato arrestato a Milano dopo aver minacciato, con una pistola poi rivelatasi a salve, contro ragazze e vigilantes: il video

Pubblicato il:

Aveva puntato una pistola, rivelatasi poi a salve, contro gli addetti alla sicurezza di un centro commerciale e contro alcune ragazze. Arrestato a Milano un ragazzo di 16 anni, rintracciato dalla polizia grazie ai video delle telecamere di videosorveglianza dello shopping mall.

16enne arrestato a Milano

La Polizia di Stato ha arrestato a Milano un ragazzo di 16 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e indagato per minacce gravi aggravate. Il giovane aveva già precedenti per furto e rapina.

Il 16enne è stato fermato in seguito a un episodio accaduto circa una settimana fa, quando il ragazzo aveva puntato una pistola contro gli addetti alla sicurezza di un centro commerciale in zona Quarto Oggiaro. L’arma si e poi rivelata a salve.

Il video del 16enne in giro a Milano con una pistola a salve: arrestato dopo le minacce a ragazze e vigilantesFonte foto: Tuttocittà.it
Quarto Oggiaro, quartiere della periferia nord di Milano dove un 16enne ha minacciato con una pistola (a salve) sia i vigilantes di un centro commerciale che alcune ragazze

Il giovane è stato riconosciuto dagli agenti del Commissariato di Quarto Oggiaro grazie alle immagini del circuito di videosorveglianza del centro commerciale. Le indagini degli agenti hanno poi evidenziano un secondo episodio simile, avvenuto precedentemente.

Le minacce alle ragazze

Come riportato in un comunicato della Polizia di Stato, in seguito alle indagini era risultato che il 16enne “verosimilmente aveva già brandito l’arma in un’altra circostanza, spaventando delle ragazze nei pressi della stazione ferroviaria di Quarto Oggiaro ed esplodendo due colpi i cui bossoli erano stati poi sequestrati dalla volante del Commissariato”.

Circostanza durante la quale il giovane “era riuscito ad allontanarsi e far perdere le sue tracce prima dell’arrivo degli agenti”.

Questa volta le cose sono però andate diversamente, con gli agenti che, una volta identificato il ragazzo, “hanno eseguito una perquisizione presso la sua abitazione alla ricerca dell’arma”.

La pistola e gli stupefacenti

Una volta giunti in casa del giovane quindi, gli agenti, oltre “a rinvenire la pistola (a salve priva del tappo rosso ma identica all’arma in dotazione alle Forze di Polizia)”, ha trovato anche “nascosti in cantina 7 sacchetti di marijuana per un peso di circa 780 grammi”.

“Il giovane ha inizialmente provato a negare ogni addebito confidando sul fatto di avere solo poca sostanza stupefacente in casa – continua il comunicato – ma ha poi cambiato atteggiamento quando gli agenti hanno controllato le cantine dello stabile rinvenendo la sostanza stupefacente”.

Su disposizione della Procura dei Minori, il 16enne lombardo è stato associato presso l’Istituto Penale per i Minorenni di Milano “Cesare Beccaria”.

polizia-1-1 Fonte foto: 123RF

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,