,,

Coronavirus, Giuliana de Sio racconta: Un incubo, prima e adesso

L'attrice romana ha raccontato la sua esperienza di malata, dall'ospedale all'isolamento

C’è chi ce l’ha fatta. Per fortuna sono sempre di più le persone che riescono a vincere la loro personale battaglia con il coronavirus. Tanta gente normale e anche vip come Piero Chiambretti e Giuliana De Sio. L’attrice, in particolare, ha voluto raccontare la sua testimonianza, sia della malattia, ma anche del post, dell’isolamento che è costretta a vivere tutt’ora e che le sembra quasi peggio del ricovero per il Covid-19.

Il mese scorso Giuliana De Sio è stata ricoverata allo Spallanzani di Roma dopo aver contratto il coronavirus durante la sua tournée teatrale nel mese di febbraio. A oltre un mese dal ricovero l’attrice è completamente guarita e ha potuto raccontare la sua esperienza e le sue sensazioni a ‘La Vita in Diretta’.

De Sio, la testimonianza forte. “Mi sono svegliata un incubo, l’isolamento è stata esperienza più brutta della mia vita, è la cosa peggiore – le parole riprese dall’Adnkronos – Sei sola, non puoi fare niente, guardi il soffitto. Ho acceso la tv una volta, si parlava solo di Coronavirus, mi è venuta un’angoscia e ho dovuto spegnere. E poi, lotti contro attacchi di panico“.

L’attrice romana ha anche parlato dello stato in cui è costretto a vivere un malato di coronavirus in ospedale: “Il protocollo del coronavirus è durissimo, e l’ospedale lo deve rispettare. Io peraltro soffro anche di claustrofobia -aggiunge- quindi il pensiero di essere chiusa era per me insopportabile. Nessuno può venire a parlarti, il cibo te lo lasciano nell’interstizio fra una porta e l’altra, che immagino fosse chiusa a chiave”.

VirgilioNotizie | 21-04-2020 11:36

Coronavirus: De Sio, 'mi sento una straccio ma sto guarendo..... Fonte foto: Ansa
,,,,,,,