,,

Coronavirus, Gallera: "Forse così non basta". Le possibili mosse

L'assessore al Welfare della Lombardia: "Se tutto questo ancora non serve, forse le misure vanno inasprite"

Il contagio da Coronavirus “sta riguardando un numero sempre più alto di persone” e non solo anziani, “può toccare tutti”. Queste le chiare dichiarazioni dell’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in collegamento ad Agorà.

Gallera ha ribadito l’appello di “stare a casa”. “La gente – ha detto – deve capire che non ci sono farmaci o vaccini. L’unico modo per fermarlo è evitare di contagiare o di essere contagiati”.

“I pazienti dell’ospedale di Cremona sono stati portati con l’elicottero militare in terapia intensiva a Sondalo, in Valtellina. I posti in terapia intensiva occupati da pazienti di Coronavirus il 28 febbraio “erano 57, adesso sono 399, il 700% in più e cosa succederà fra dieci giorni?”. “L’alternativa è che la gente capisca e si autolimiti – ha aggiunto – o serviranno forse misure più drastiche, o dovremo prendere atto che non riusciamo più a curare le persone. Cose che entrambe non vorrei mai”.

Gallera, a Mattino 5, ha ribadito chiaramente: “Se tutto questo ancora non serve, forse le misure per limitare il contagio del coronavirus vanno inasprite“. Queste saranno “sui trasporti e sulla libertà di movimento”.

Coronavirus, zona rossa in tutta Italia: la proposta

Pier Ferdinando Casini, su ‘Facebook’, ha lanciato la sua proposta per contrastare l’emergenza coronavirus: “Siamo in guerra e in guerra non importa nulla chi governa e chi è all’opposizione. Siamo tutti sulla stessa barca: chi non l’ha capito ancora è un irresponsabile. L’unica soluzione seria è estendere la zona rossa a tutta Italia per evitare che il contagio ci sommerga. Non si tratta di una risposta emotiva, ma di una decisione dolorosa, inevitabile e razionale”.

“Le misure che sono state prese sono state comunicate come molto dure. Ma non lo sono. Anzi, io credo che, nei prossimi giorni, servirà altro. Il virus sta correndo molto più velocemente dei nostri decreti. Personalmente, credo che ormai tutta Italia debba essere considerata come una zona rossa. Altrimenti diamo un messaggio contraddittorio. E questo vale anche a livello economico. Tutto il Paese soffre il crollo economico, non solo i focolai”. Così Matteo Renzi nell’enews.

Anche Matteo Salvini ha proposto di trasformare in zona rossa tutta l’Italia. Queste le sue parole riportate da ‘Ansa’: “Ospedali in tilt, contagi in crescita, rivolte ed evasioni nelle carceri, crollo in Borsa, risparmi persi. Ho sentito gli alleati, ho telefonato al presidente Conte per chiedere un incontro. Sono vicino a tutte le persone che soffrono e che sono spaventate, insieme possiamo superare questo momento. Serve mettere in sicurezza il Paese estendendo le misure di emergenza sanitaria della cosiddetta ‘zona rossa’ a tutto il territorio nazionale, la salute degli italiani viene prima di tutto”.

VirgilioNotizie | 09-03-2020 11:10

Coronavirus, assalto ai supermercati dopo la stretta sul Nord Fonte foto: ANSA
Coronavirus, assalto ai supermercati dopo la stretta sul Nord
,,,,,,,