,,

Covid, come è cambiata l'età dei malati. I numeri del Gemelli

Il policlinico Gemelli fa un nuovo quadro sull'età dei malati Covid e dei ricoverati in terapia intensiva

Secondo i numeri del Policlinico Gemelli è cambiata l’età dei malati di Covid-19 e dei ricoverati in terapia intensiva. “Da luglio abbiamo visto scendere l’età media: prima era a 60-65/80 anni, poi abbiamo visto pazienti di 40-60 anni, mentre in parallelo il report dell’Istituto superiore di sanità segnalava che i positivi avevano intorno ai 30 anni”.

“Però, nel momento in cui un giovane si infetta ed è pauci o per nulla sintomatico, diventa una fonte di contagio intrafamiliare, per nonni e genitori. Così oggi stiamo rivedendo malati di 65-70 anni o anche meno: in terapia intensiva al Gemelli abbiamo 3 pazienti di 45-55 anni e 3 over 70. Il caso più grave ha 52 anni ed è in circolazione extra-corporea”.

Questo è il quadro descritto da Massimo Antonelli, direttore del dipartimento di Anestesia e Rianimazione del Policlinico Gemelli Irccs di Roma, membro del Comitato tecnico scientifico per il contenimento del coronavirus, in un’intervista al Messaggero.

“Una volta che un paziente Covid è posto in circolazione extra-corporea, la risposta richiede tempo”, spiega il medico. “Abbiamo pazienti guariti 6 mesi fa: alcuni li abbiamo visti recuperare completamente, in altri permane una difficoltà respiratoria, problemi a gusto e olfatto e spesso una grande spossatezza. Si vedono ancora dei reliquati nei dimessi a marzo, ma al momento il periodo di osservazione è limitato e serve più tempo per avere le idee chiare”.

VIRGILIO NOTIZIE | 15-09-2020 15:07

Coronavirus: dall'età al peso e al fumo: chi rischia di più Fonte foto: ANSA
Coronavirus: dall'età al peso e al fumo: chi rischia di più
,,,,,,,