,,

Citofonata di Salvini, il nuovo attacco del ragazzo di 17 anni

Il 17enne tunisino si è difeso dalle accuse e ha lanciato un duro attacco al leader della Lega

Il ragazzo del citofono a cui ha suonato Matteo Salvini è tornato ad attaccare il leader della Lega. Il caso aveva creato numerose polemiche durante la campagna elettorale per le Regionali in Emilia Romagna. Giorni fa, Facebook aveva deciso di rimuovere il video in seguito alle numerose segnalazioni di alcuni utenti e del legale del ragazzo, Cathy La Torre. Ne era stata chiesta la rimozione per “incitamento all’odio”.

In un’intervista in onda a Piazza Pulita su La7, come riporta Ansa, il ragazzo della citofonata è tornato a parlare della sua versione dei fatti e ha lanciato un duro attacco a Matteo Salvini.

“Ho 17 anni, studio e gioco a calcio. A Imola”, ha detto il ragazzo parlando della sua vita di tutti i giorni. “Sono stato convocato in nazionale, è stata una grandissima esperienza”, ha aggiunto.

“Non ho mai avuto precedenti, non sono uno spacciatore“, ha tenuto a precisare il 17enne.

Poi il duro attacco al leader della Lega Matteo Salvini: “Ogni giorno mi chiedo: perché proprio me? A un 17enne gli hai rovinato la vita in cinque minuti da un giorno all’altro”.

“Un politico che è venuto in periferia così… Cioè da pizzaiolo, postino, a suonare e dire ‘tu spacci’. Ma cos’è?”, ha aggiunto il ragazzo tunisino.

VIRGILIO NOTIZIE | 30-01-2020 16:17

salvini-citofono Fonte foto: Ansa
,,,,,,,