,,

Cina, virus Herpes B: muore veterinario 53enne contagiato da un macaco

Veterinario cinese di Pechino muore a 53 anni, stroncato dal virus Herpes B

In Cina, un veterinario 53enne di Pechino è deceduto dopo essere stato colpito da una rarissima malattia infettiva causata dal virus Herpes B dei macachi. Si tratta del primo caso umano documentato di questo virus in Cina. Secondo quanto raccontato dalle autorità locali, l’uomo che è morto per via dell’Herpes B ha lavorato in un istituto di ricerca specializzato nell’allevamento di primati. Lo scorso marzo ne avrebbe sezionati due. Dopodiché avrebbe iniziato a fronteggiare degli attacchi di nausea, di vomito oltre ad accusare febbre. La morte è stata registrata il 27 maggio.

Le analisi del sangue e della saliva del veterinario hanno evidenziato la presenza del virus Herpes B. Due dei suoi stretti contatti, un medico e un’infermiera, dopo aver effettuato degli specifici test, sono risultati negativi al virus; virus che si diffonde tra i macachi, ma è estremamente raro che si trasmetta all’uomo. Se non trattata puntualmente, la malattia scatenata dal suddetto virus ha un tasso di mortalità che sfiora l’80%.

Dal 1932, si sono registrati meno di 100 contagi trasmessi dai primati agli uomini. La maggioranza di tali casi si è verificata in Nord America: coloro che sono stati colpiti sono soprattutto veterinari e ricercatori che lavorano direttamente con i macachi. Secondo gli esperti statunitensi del Centers for Disease Control and Prevention c’è stato solo un caso documentato di un essere umano infetto che ha diffuso il virus a un’altra persona.

VirgilioNotizie | 20-07-2021 17:01

macaco Fonte foto: ANSA
,,,,,,,