,,

Boldi "negazionista", polemica durissima: la sua replica

Massimo Boldi si è difeso da chi lo accusa di essere un negazionista: le sue parole dopo alcuni post su Facebook

Continua la polemica su Massimo Boldi per le sue parole giudicate “negazioniste“: testimonial dello spot della Regione Lombardia per promuovere i fondi per i lavoratori esclusi dal dl Ristori, in molti l’hanno trovato incompatibile con alcune sue parole sul coronavirus. Boldi, infatti, avrebbe detto che i potenti del mondo vogliono terrorizzare le persone con la scusa del coronavirus.

“La mattina in cui l’ho scritto – ha spiegato Boldi al Corriere della Sera – mi ero svegliato ed ero a Roma e avevo appena ricevuto un video da parte delle mie figlie in cui si vedevano loro, i miei nipoti che crescevano… mi è venuto il magone. Mi sono detto: ma che atmosfera stiamo regalando a queste nuove generazioni? Provavo un grande disagio. Io se devo morire posso anche morire, ho fatto la mia vita, ma loro perché devono passare tutto questo?”.

Il post è stato poi cancellato: “Su centinaia di assensi c’erano i soliti venti, trenta che hanno sparato a zero. E allora ho preferito di cancellarlo”.

Boldi ha poi precisato di non essere un negazionista: “Abito a Milano 3 e anche le mie figlie, eppure non ci vediamo quasi mai per non rischiare. Certe cose che ho scritto erano più dettate dall’impulso, da un mix di sentimenti di paura e sconforto. Ma io mi sono sempre comportato rispettando le regole: anche sul set, facevamo un tampone ogni due giorni, ci misuravano sempre la febbre… Il mio invito se mai era a vivere in un modo normale, rispettando le regole. Questo ho sempre detto”.

VIRGILIO NOTIZIE | 22-11-2020 16:04

Regioni in zona rossa, arancione e gialla: cosa si può fare Fonte foto: Ansa
Regioni in zona rossa, arancione e gialla: cosa si può fare
,,,,,,,