,,

Bimbo abbandonato dalla madre per due anni, rubava i pomodori del vicino per sfamarsi: condannata la donna

In Francia un bambino è stato abbandonato dalla madre per due anni in una casa senza elettricità o riscaldamento

Pubblicato il:

Grave storia di negligenza in Francia. Una madre ha abbandonato il proprio figlio tra i 9 e gli 11 anni a vivere da solo per trasferirsi a 5 chilometri di distanza, dal nuovo compagno. Il bambino rubava i pomodori dall’orto del vicino per sfamarsi.

L’abbandono e la condanna

Una donna di 36 anni di Nersac. piccolo comune di 2.400 abitanti nella Francia occidentale, a circa 100 chilometri a nord ovest di Bordeaux, è stata condannata a 18 mesi di carcere per aver abbandonato il figlio di 9 anni tra il 2020 e il 2022 a vivere da solo.

La donna aveva scelto di andare a vivere dal suo nuovo compagno, abbandonando il figlioletto in un’abitazione senza elettricità o riscaldamento. Alcuni giorni alla settimana passava dalla casa a lasciare del cibo per il bambino.

bimbo abbandonatoFonte foto: 123RF
La zona della Francia dove è avvenuta la vicenda

Condannata dal tribunale, sconterà soltanto 6 mesi della pena, con la misura alternativa del braccialetto elettronico, dato che un anno è stato sospeso dalla corte stessa. La situazione è rimasta segreta per due anni.

Il bimbo ha continuato a andare a scuola

Una delle ragioni per cui nessuno si sarebbe accorto del fatto che il bambino era stato abbandonato dalla madre erano i risultati scolastici eccellenti del piccolo, che si presentava in classe pulito e ordinato nonostante la sua situazione abitativa.

Oltre al cibo che gli portava la madre, il bimbo a volte rubava i pomodori dall’orto del vicino per sfamarsi, stando a quanto riportano i media francesi. Per combattere il freddo dei mesi invernali dormiva avvolto in numerose coperte.

Sono stati proprio i compagni di scuola a notare alcune stranezze nei racconti che il bambino protagonista della vicenda faceva. I piccoli avrebbero raccontato tutto ai genitori e sarebbero quindi sorti i primi sospetti.

L’affido a una nuova famiglia

Solo l’intervento della gendarmeria, la principale forza di polizia francese, ha permesso al bambino di tornare ad abitare in una condizione normale. Ora è stato affidato ad una nuova famiglia che si sta prendendo cura di lui da circa un anno.

A quanto riporterebbero i media francesi, il piccolo ormai quasi 13enne non avrebbe alcuna intenzione di riallacciare i contatti con la madre. La donna sarebbe andato a trovarla due volte soltanto da quando è iniziato il processo.

gend Fonte foto: 123RF

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,