,,

Bersani, occhi lucidi in tv quando Tosca canta "Bella Ciao"

L'ex segretario del Pd commosso dall'interpretazione della cantante della canzone inno dei partigiani e di recente delle sardine

Un Gian Luigi Bersani come non lo si è quasi mai visto, in una versione inedita. Ai limiti della commozione. Quello che si è visto ieri sera durante la trasmissione Dimartedì, il talk di Giovanni Floris su La7. L’ex segretario del Pd è stato pizzicato dalle telecamere con gli occhi lucidi mentre Tosca cantava “Bella Ciao” la canzone simbolo della resistenza partigiana nella seconda guerra mondiale.

L’interpretazione a Di Martedì del canto partigiano “Bella Ciao” diventato un refrain anche per i raduni delle Sardine, oltre che un simbolo musicale della sinistra e del centrosinistra da opporre al centrodestra di Salvini durante le sue manifestazioni, è così toccante da portare quasi alle lacrime Bersani.

A margine della sua interpretazione, Tosca, reduce dal Festival di Sanremo, ha voluto dire la sua sulla canzone: “Bella ciao è una canzone yiddish scritta da un musicista ebreo di Odessa emigrato negli Stati Uniti, Mishka Ziganoff. È un inno che rappresenta la resistenza, viene dal sangue della diaspora quindi ancestralmente parla e protegge. In Italia è diventato l’inno contro lo sfruttamento delle mondine”.

Tosca, che si dichiarata di sinistra, nell’intervista con Floris, ha detto la sua anche sulla politica attuale: “La sinistra costruisce ponti, come la musica. La destra chiude. Grazie al Papeete è nata un’altra cosa“.

Sui social ovviamente pareri spaccati sull’esibizione della cantante: “Tosca ci mancava lei ad applaudire la sinistra affarista italiana” si legge ma anche “Tosca avrebbe dovuto portare “Bella Ciao” alla serata delle cover!”

VIRGILIO NOTIZIE | 12-02-2020 11:04

bersani-tosca Fonte foto: Facebook
,,,,,,,