,,

Bassetti: "Sì obbligo vaccino indiretto" e i complimenti a Zangrillo

Matteo Bassetti invoca misure solo per i No vax e si congratula con il collega Zangrillo, nominato presidente del Genoa

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Crescono i contagi Covid in Italia e aumentano ancor più nel resto d’Europa. Diversi esperti parlano di pandemia “dei non vaccinati”. Tra questi c’è Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova. Il virologo è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, su Radio Cusano Campus.

“Certamente è una situazione pericolosa, ma qual è l’alternativa? Noi non abbiamo la possibilità di controllare i nostri confini”, ha detto Bassetti in merito ai contagi crescenti in Europa e al flusso di persone che transitano da un paese all’altro.

“Posso anche dire che è bene farlo, ma poi sappiamo che è impossibile considerando anche le persone che arrivano su gomma – ha aggiunto -. Ha più senso secondo me che si lavori sugli strumenti che abbiamo a disposizione, probabilmente bisognerebbe ragionare su una restrizione dei criteri del Green pass”.

Il virologo è d’accordo sull’ipotesi di “restringere unicamente” alcune attività “a chi è vaccinato e a chi è guarito”. “Questo porterebbe molte persone a vaccinarsi”, assicura Bassetti. E ancora: “Chi è ideologicamente schierato contro le vaccinazioni, che è secondo me il 2-3%, non si vaccinerebbe, ma tutto il restante sono convinto che se fossero limitate alcune attività andrebbe a vaccinarsi”.

Il virologo ha ribadito che, secondo il suo parere, la misura più giusta sarebbe “l’obbligo diretto” vaccinale, “ma non si può fare perché sarebbe un trattamento sanitario obbligatorio, e allora bene quello indiretto”.

Bassetti ha aggiunto che oggi, i reparti ospedalieri “sono pieni di non vaccinati, l’80% di ricoveri che oggi faccio al San Martino riguardano persone non vaccinate”.

Sui vaccini per gli under 12 è favorevole “perché questa è una malattia infettiva prevenibile che, seppur raramente, può dare delle complicazioni anche ai bambini”.

Quindi, altre critiche ai No vax: “Un mondo che perde così rapidamente la memoria è un mondo che fa paura. Quando vedo certe manifestazione significa aver dimenticato oltre 100mila persone morte, gli operatori sanitari che hanno lottato, è un Paese in cui non mi riconosco almeno in questa parte, è come non riconoscere il sacrificio di chi è andato in guerra”.

“Io penso che la cosa più importante però sia mettere in evidenza la grande maggioranza che la memoria ce l’ha e che ogni giorno ringrazia gli operatori sanitari”, ha concluso.

Bassetti contro i No vax: “Giù le mani dal Natale”

Bassetti, nelle scorse ore, è intervenuto anche in tv, ad Agorà. “Se si deve prendere qualche misura – ha sottolineato -, va presa oggi. A Natale è troppo tardi, giù le mani dal Natale. Se devono esserci restrizioni, devono esserci solo per chi ha fatto la cicala”.

“Il Natale, per chi ha fatto i compiti, deve essere come sempre”, ha ribadito il virologo.

Bassetti si congratula con il collega Alberto Zangrillo che è stato nominato presidente del Genoa

“Un genovese che ha portato alto il nome della nostra città fuori da Genova. Un genoano doc. Un grande medico. Ora sei il Presidente del nostro magico Grifone. Riportalo in alto presto. In bocca al lupo Alberto”. Così su Instagram Matteo Bassetti nel commentare il nuovo ruolo di Alberto Zangrillo al Genoa. Già qualche settimana fa Bassetti, da sempre grande tifoso dei rossoblù, aveva approvato l’incarico del collega, definendolo “un amico e un medico di grande livello”.

No Green Pass: Kennedy capopopolo, tensioni e interventi degli agenti Fonte foto: ANSA
No Green Pass: Kennedy capopopolo, tensioni e interventi degli agenti
,,,,,,,