,,

Aquila uccisa mentre cova: indignazione e taglia sul colpevole

"Caccia" al colpevole che ha freddato con un colpo di fucile un rapace mentre era nel nido. Animalisti sul piede di guerra

Non hanno sparato e ucciso soltanto un’aquila bensì tre. Verrebbe da dire con un colpo solo. Ma in questo caso le frasi fatte c’entrano poco. Gli animalisti insorgono in Alto Adige e non solo alla notizia dell’uccisione di un’aquila reale nella Valle Aurina, sopra Gais in provincia di Bolzano. Il rapace è stato freddato durante la cova di due uova pronte a schiudersi.

Dito puntato contro i cacciatori, o meglio il cacciatore che, chissà se volutamente o per errore, ha sparato alla futura mamma aquila mettendo fine in un solo attimo alla vita di tre esemplari. La denuncia arriva dell’associazione no profit Naturtreff Eisvogel, che a messo a disposizione mille euro, lanciando un appello alla coscienza di tutti per poter individuare il responsabile.

Le foto pubblicate sul sito Facebook dell’associazione hanno fatto rapidamente il giro del web raccogliendo sdegno e indignazione. “Se l’autore è un cacciatore il suo comportamento ha screditato l’intera comunità di cacciatori. Coloro che coprono un simile atto non sono migliori di questo miserabile bracconiere!” ha fatto sapere “Naturtreff Eisvogel” tramite un comunicato.

Wwf Trentino ha condannato il gesto che dimostra “l’incapacità dell’uomo di rispettare la natura”. La Lega per l’abolizione della caccia (Lac) ha chiesto interventi severi da parte delle autorità provinciali: “Chiediamo al Presidente della Provincia autonoma di Bolzano che siano svolte indagini scrupolose per affidare alla giustizia chi si è macchiato di un’azione tanto abietta e che sia fatto di tutto per impedire che tali atti di bracconaggio abbiano a ripetersi”.

Prende le distanze dal colpevole Günther Rabensteiner, presidente dell’Associazione Cacciatori Alto Adige definendo l’accaduto “intollerabile”.

VirgilioNotizie | 08-06-2020 16:37

101809428_2726818214224036_5540478040490911394_n Fonte foto: Facebook
,,,,,,,