,,

Fu aggredito in pompa di benzina, muore dopo 5 anni di coma

Fransceso Saponara è morto dopo oltre 5 anni coma, era stato aggredito da Davide Frigatti nel corso di un delirio psicotico mistico-religioso

È morto, dopo cinque anni e sette mesi di coma, Francesco Saponara, il 60enne benzinaio accoltellato il 14 giugno del 2014 dall’allora 34enne Davide Frigatti, mentre lavorava nel suo distributore di benzina a Sesto San Giovanni, in provincia di Milano.

Frigatti, in preda a un delirio psicotico mistico-religioso, quel giorno aggredì anche il titolare di un autolavaggio, Franco Mercadante, uccidendolo, e Dario Del Corso, un pensionato che stava passeggiando al Parco Nord, ferito più lievemente.

Bloccato dalla Polizia mentre delirava, è stato poi assolto dalla Corte d’Assise del Tribunale Monza per vizio totale di mente.

“Ci ha lasciato Francesco Saponara, padre di Antonio Saponara, Vice Segretario della Lista Civica Giovani Sestesi”, si legge in una nota diramata dalla lista civica.

Raptus alla pompa di benzina, cosa accadde

Davide Frigatti, allora residente a Cinisello Balsamo, quel giorno andò in taxi a Piacenza e, dopo essere stato dal barbiere, sequestrò un automobilista costringendolo a guidare fino a Sesto San Giovanni sotto minaccia di un coltello. Lì lo fece scendere dalla macchina e andò verso Parco Nord, dove accoltellò Dario Del Corso.

Poi andò a casa sua e quando, con i vestiti sporchi di sangue, uscì di nuovo con un coltello da cucina in mano, suo padre diede l’allarme alle forze dell’ordine. In pochi minuti raggiunse il distributore di benzina dove accoltellò Francesco Saponara, poi l’autolavaggio di Franco Mercadante, 52 anni, ucciso con un fendente alla gola.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-01-2020 20:58

d218b0225a8d94efca170dde2706782a.jpg Fonte foto: Ansa
,,,,,,,