,,

Agata "a Liuna": la cantante neomelodica divide il web

Percepiva il reddito di cittadinanza ma incideva dischi

Il web si divide sulla questione relativa ad Agata Arena, in arte a Liuna (la leonessa). Cantante neomelodica catanese di 26 anni e madre di tre figli negli ultimi anni è finita più volte sotto i riflettori, ultimo caso quello legato al reddito di cittadinanza.

Nipote di Giovanni Arena, latitante per 18 anni, ha intrapreso la carriera di cantante quando aveva 14 anni.  Lo scorso 12 ottobre, a seguito di un concerto abusivo con tanto di fuochi d’artificio sparati senza autorizzazione, è arrivata una denuncia e la conseguente revoca del reddito di cittadinanza. La donna ha ammesso di aver sbagliato e si è scusata sulla questione relativa al concerto ma sul reddito di cittadinanza ha dichiarato: «Lo sa quanto è costato incidere il cd? 6000mila euro, ed io, con un sussidio di 700 euro al mese che prendo da giugno scorso, sarei riuscita a sostenere tutta quella somma? Ma lo vogliono capire che sono una persona onesta, che ha sempre lavorato, accettando i lavori più umili?».

Su questo il web si è diviso. C’è chi sostiene la cantante con frasi del tipo “Ne esci più forte di prima. Forza liuna”, “Agata lascia perdere chi parla troppo ricordati che sei una gran signora…” “Tante persone dovrebbero delle scuse”.

O chi la accusa senza mezzi termini: “Speriamo che lo abbia anche in galera a vita…”, “Ascoltandola penso che i siciliani siano tutti schifati da questo tipo di canzoni”, “Repubblica fondata su lavoro in nero”

Sulla vicenda è intervenuta anche Eleonora Baratta, legale di Agata Arena, spiegando che la sua assistita sia stata ritenuta beneficiaria per ben due volte della misura assistenziale e che non sia stata comunicata nessuna denuncia per l’istanza di erogazione del reddito di cittadinanza.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-11-2019 12:52

Agata Arena Fonte foto: Facebook
,,,,,,,