,,

15enne ucciso, le parole del papà di Ugo sui carabinieri

Vincenzo Russo, il papà del 15enne ucciso a Napoli, ha presenziato alla manifestazione di solidarietà nei confronti dei carabinieri

Vincenzo Russo, il papà di Ugo, il 15enne ucciso durante un tentativo di rapina contro un carabiniere, ha presenziato alla manifestazione di solidarietà nei confronti dell’Arma. Secondo quanto riporta l’Ansa, l’uomo ha sottolineato l’importanza delle forze dell’ordine, poiché senza di loro “saremmo tutti prede e predatori, il loro ruolo è insostituibile”.

Tuttavia, l’uomo ha rivendicato: “Come famiglia vogliamo la verità“, separando la morte del figlio dagli spari esplosi contro la sede del comando provinciale, atto da cui ha preso le distanze.

I parlamentari Valeria Valente, Paolo Siani e Sandro Ruotolo accompagnati dai vertici del Pd di Napoli Marco Sarracino e Paolo Mancuso si sono recati dal prefetto di Napoli, Marco Valentini. In una nota, la delegazione fa sapere che l’incontro è stato convocato per i “gravissimi fatti accaduti sabato notte in via Generale Orsini, da cui sono scaturiti l’assalto e la devastazione del Pronto Soccorso del Vecchio Pellegrini e la stesa con l’esplosione di colpi di pistola ad altezza uomo contro la sede del Comando provinciale di Napoli dei Carabinieri”.

“Azioni di terrorismo camorrista che hanno creato un grande allarme nell’opinione pubblica – continua la nota – e un forte disorientamento. Non era mai accaduta la chiusura temporanea di un Pronto Soccorso di un nosocomio cittadino e neppure un attacco armato ai carabinieri della Caserma Pastrengo”.

A margine dell’incontro sono state fatte tre proposte: “L’impiego delle risorse di polizia economizzate per la chiusura degli stadi, in ulteriori presidi territoriali nelle aree a maggior rischio; la verifica dell’impiego effettivo delle molte risorse stanziate sino ad ora per gli impianti di videosorveglianza oltre che per il completamento della rete; il rafforzamento della tutela dei nostri operatori sanitari rispetto alle quotidiane aggressioni, specie in un periodo complesso con quello che stiamo vivendo in queste settimane a causa del coronavirus“.

La nota conclude: “Tutto ciò nel contesto di un forte potenziamento delle politiche sociali e di lotta all’evasione scolastica ed al lavoro nero, per una offerta di migliore qualità e quantità delle nostre agenzie di formazione e di uno sviluppo che sappia offrire lavoro vero”.

VirgilioNotizie | 06-03-2020 20:28

Napoli, pronto soccorso devastato dopo l'uccisione di un 15enne Fonte foto: ANSA
Napoli, pronto soccorso devastato dopo l'uccisione di un 15enne
,,,,,,,