,,

Vladimir Putin fa mea culpa: "Sono stato ingenuo con l'Occidente". Poi bolla come fesserie i timori di Biden

Putin rassicura la nazione e critica l'Occidente che, a suo dire, avrebbe puntato allo smembramento della Russia per sfruttarne le risorse

Pubblicato il:

È un Vladimir Putin che rispolvera i vecchi cavalli di battaglia quello che ha rilasciato una lunga intervista al canale televisivo Rossiya-1. Il presidente russo si è espresso in toni nazionalistici e ha attaccato il blocco occidentale. L’unica autocritica, quella di essere stato ingenuo, è in realtà l’ennesimo attacco all’Occidente che a suo dire avrebbe puntato allo smembramento territoriale della Russia.

Putin “ingenuo con l’Occidente”

Il presidente russo ha detto di essere stato “ingenuo” nei primi anni del suo mandato.

Vladimir Putin ha dichiarato di non avere capito quali fossero le reali intenzioni dei Paesi occidentali, che a suo dire avrebbero puntato alla “disintegrazione” della Russia come era avvenuto con l’Urss.

Vladimir PutinFonte foto: ANSA

Secondo Putin l’ex consigliere per la sicurezza nazionale americano Zbigniew Brzezinski aveva un piano per “dividere la Russia in cinque parti e sfruttare le sue risorse“.

L’attacco russo alla Nato: “solo fesserie di Biden”

Putin ha liquidato come “fesserie” le affermazioni del presidente Usa Joe Biden secondo le quali la Russia potrebbe attaccare i Paesi della Nato qualora vincesse la guerra in Ucraina.

In realtà oltre agli Usa anche la Germania teme un ulteriore attacco di Putin verso occidente.

Azioni militari e schieramenti di portaerei occidentali sono più volte serviti per lanciare messaggi al Cremlino.

La Russia “non ha nessun interesse a combattere la Nato, né geopolitico né economico né militare”, ha dichiarato Putin.

E ancora: “Non abbiamo dispute territoriali reciproche con loro e non abbiamo alcun desiderio di rovinare le nostre relazioni con loro. Siamo interessati a sviluppare le relazioni“.

Secondo il presidente russo “l’Occidente dovrà trovare un terreno comune con la Russia, perché della Russia deve tenere conto”.

“L’Occidente ha trascinato Finlandia nella Nato”

L’Occidente “ha trascinato la Finlandia nella Nato“, ha proseguito Putin annunciando la militarizzazione del confine di oltre 1.300 fra Russia e Finlandia.

“Non ci saranno problemi – ha rassicurato il popolo russo – perché noi creeremo un distretto militare di Leningrado e concentreremo una certa quantità di unità militari”.

Non venderemo la sovranità per qualche salsiccia

Putin ha poi richiamato all’unità di “tutte le forze patriottiche” per aiutare la Russia a fronteggiare le sfide che la attendono.

“La Russia non può, come altri Paesi, rinunciare alla sua sovranità ed essere il satellite di qualcuno in cambio di qualche salsiccia”, ha aggiunto il presidente.

Il riferimento è probabilmente ai paesi dell’Unione europea e al loro rinnovato atlantismo in seguito all’invasione russa dell’Ucraina.

Putin ingenuo con Occidente Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,