,,

Viviana e Gioele, tutti i resti ossei trovati sono del bambino

Caso Caronia, proseguono le indagini sulla morte di Viviana Parisi e Gioele: conferma del ritrovamento di altri reperti ossei del bimbo

Procedono le indagini sulla morte della deejay Viviana Parisi e di suo figlio, il cui caso continua a presentare diversi punti oscuri da risolvere. Nelle scorse ore, come riferisce l’Ansa, l’avvocato Pietro Venuti – legale di Daniele Mondello (padre del bimbo e marito di Viviana) – ha reso noto che “anche gli altri reperti ossei ritrovati a Caronia lo scorso 3 settembre vicino a dove erano stati trovati i primi sono di Gioele”.

“Mi auguro – prosegue Venuti – che questi ulteriori resti permettano ai medici legali di fare maggiore chiarezza sulla morte del piccolo Gioele. Ieri sempre a Caronia la polizia scientifica ha raccolto altri reperti che saranno in seguito analizzati con il luminol per capire se ci siano sono tracce ematiche e se appartengano a Gioele”.

Nelle scorse ore, Daniele Mondello ha ribadito che secondo il suo punto di vista le ricerche effettuate durante i concitati giorni in cui sua moglie e suo figlio risultavano scomparsi sono state “inefficaci” e non tempestive.

Viviana e Giole, nessuna traccia ematica sull’Opel Corsa della donna

Sempre nelle scorse ore sono emersi altri dettagli dalle indagini. In particolare ci sono stati degli aggiornamenti trapelati dopo l’esame dell’auto della deejay. Gli ultimi accertamenti della Procura puntavano, infatti, a chiarire se il bambino di 4 anni potesse essere stato ferito nell’incidente, uno dei punti chiave della vicenda.

Sull’Opel Corsa di Viviana non sono state trovate tracce di sangue. Un riscontro che, come dichiarato da Venuti, fa perdere peso all’ipotesi che Gioele sia scomparso durante l’incidente.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-09-2020 15:57

Viviana Parisi e il piccolo Gioele, le tappe del giallo Fonte foto: ANSA
Viviana Parisi e il piccolo Gioele, le tappe del giallo
,,,,,,,