,,

Variante Xe del Covid, quanto è contagiosa? L'accusa di Ricciardi alla Gran Bretagna "paradiso delle varianti"

Il consigliere del ministro Speranza contesta duramente la scelta di Boris Johnson di eliminare ogni restrizione, lasciando campo alle mutazioni

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La scoperta nel Regno Unito di un nuovo ceppo di coronavirus che pare essere più trasmissibile preoccupa i cittadini europei sulle prospettive della lotta alla pandemia in vista dell’estate.

L’ultima mutazione del virus, cosa sappiamo

L’ultima evoluzione del virus è stata denominata variante Xe. Ancora poco si sa sui rischi potenzialmente connessi, anche se le autorità sanitarie escludono al momento motivi di allerta. “È ancora troppo presto per capire se e quanto ci deve preoccupare la variante Xe di SARS-CoV-2“, segnala Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute guidato da Roberto Speranza.

La nuova sotto variante è il frutto di una mutazione ricombinante di Omicron 1 e della successiva Omicron 2. Le prime stime divulgate dell’Organizzazione mondiale della Sanità indicano un possibile 10% in più di contagiosità per Xe rispetto alle versioni precedenti, ma il dato dev’essere ancora confermato.

La trasmissibilità e i dubbi sulla gravità dei sintomi

L’Oms infatti precisa che, “finché non verranno riportate significative sulle differenze nella trasmissibilità” del mutante e nelle caratteristiche della malattia che provoca, “inclusa la gravità“, su Xe non si potranno fare considerazioni certe e verrà considerata una variante appartenente alla famiglia Omicron.

Variante Xe, le nuove mutazioni e il ruolo dei vaccini

“Non si sa nulla, quindi è prematuro fare previsioni” commenta Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia, che riferisce come “in Italia al momento sono stati segnalati pochissimi casi, probabilmente di importazione”.

Questo però ci dice che “le varianti continueranno a selezionarsi e per questo dobbiamo stare attenti“. Il virologo specifica anche che “per evitare nuove mutazioni dobbiamo vaccinare il mondo, cosa che non stiamo facendo”.

Lo stop alle restrizioni e le scelte di Boris Johnson

Proprio sulla questione legata all’immunizzazione mondiale e al conseguente allentamento delle restrizioni, gli scienziati lanciano un’accusa ben precisa.

Fonte foto: ANSA

Ed è ancora Walter Ricciardi ad usare parole che non lasciano spazio alle interpretazioni: “Se alcuni Paesi come la Gran Bretagna fanno finta che la pandemia sia finita e che tutto sia tornato come prima, allora l’Europa rischia di diventare il paradiso delle varianti“.

Il riferimento è all’annuncio fatto dal premier Boris Johnson a fine gennaio sulla fine delle restrizioni, compreso l’utilizzo delle mascherine al chiuso e l’obbligo del Green pass.

Resta aggiornato sulle ultime news dall’Italia e dal mondo: segui Virgilio Notizie su Twitter.

Ricciardi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,