,,

Treno deragliato, la ricostruzione: "Sono scoppiati i finestrini"

L'addetta al bar del Frecciarossa ha raccontato come lei e i colleghi hanno vissuto l'incidente, rivelatosi fatale per due macchinisti

Se l’è cavata con delle lievi contusioni Micaela, in servizio sul treno deragliato all’alba di stamattina all’altezza di Ospedaletto Lodigiano, nei pressi della stazione di Livraga, in provincia di Lodi. La 24enne, originaria di Domodossola, stava lavorando nel bar del Frecciarossa coinvolto nell’incidente in cui hanno perso la vita due macchinisti.

“Io e miei colleghi di lavoro ci trovavamo nella carrozza numero tre, quella dove si trova il bar. Abbiamo sentito un grosso botto, le luci si spegnevano e il treno ha cominciato a vibrare”, ha raccontato all’Ansa.

“Sono scoppiati tutti i finestrini. La mia collega è stata sbalzata all’interno del bagnetto di servizio e io mi sono riparata la testa sotto la vetrina finché il treno non si è fermato”, ha aggiunto Micaela.

Dopo essere stata dimessa dal Pronto Soccorso di Codogno, dove è entrata con un codice verde in seguito al deragliamento del treno, è stata raggiunta telefonicamente dall’agenzia di stampa.

“Il treno si è fermato dopo un bel po’, sono passati almeno due o tre minuti. Quando siamo scesi è stato abbastanza traumatico“, ha dichiarato all’Ansa. La giovane lavora sulla stessa tratta Frecciarossa da due anni.

“Abbiamo subito pensato al nostro collega delle ristorazione, che si trova nella carrozza numero 1, attaccata alla motrice sbalzata fuori dai binari. Abbiamo pensato al peggio. Lui lo abbiamo trovato. Chi si trovava alla guida invece non ce l’ha fatta“.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-02-2020 16:27

Treno deraglia nel Lodigiano: due morti. Le immagini Fonte foto: Ansa
Treno deraglia nel Lodigiano: due morti. Le immagini
,,,,,,,