,,

Scienziato ucciso, è giallo: lavorava al vaccino anti coronavirus

Morto in circostanze misteriose il dottor Kaganksy, accoltellato e poi precipitato dalla finestra. Il giallo in Russia è legato al coronavirus

Un volo dal 14esimo piano ha causato la morte in Russia di uno scienziato che lavorava al vaccino anti coronavirus. L’uomo è stato ritrovato “in mutande dopo essere stato accoltellato”, hanno fatto sapere i media locali riportati dal Daily Mail. Il giallo è ora sotto la lente del comitato investigativo russo.  Salgono così a otto le cadute di finestre legate al coronavirus in Russia, tutte fatali tranne una.

A detta degli investigatori, il medico che lavorava al vaccino anti Covid è morto “in circostanze strane“. Si trovava a San Pietroburgo, dove era andato in visita a un vecchio compagno di scuola. Prima della caduta dalla finestra, secondo la polizia, ci sarebbe stata una colluttazione.

Il corpo della vittima è stato trovato da una donna e un residente di San Pietroburgo sarebbe già stato fermato come sospettato.

Chi è lo scienziato ucciso in Russia

La vittima è il dottor Kaganksy, assistente professore a Vladivostok, che aveva lavorato per 13 anni a Edimburgo e fino al 2017. Di recente, è stato nominato direttore del Centro di Medicina Genomica e Rigenerativa presso l’Università Federale a Vladivostok, dove ha continuato la collaborazione di ricerca con l’università scozzese.

Tra il 2005 e il 2012, Kaganksy aveva lavorato presso il “Wellcome Trust Centre for Cell Biology”, Università di Edimburgo, come ricercatore post-dottorato associato e poi ricercatore senior. Aveva ricevuto anche una borsa di studio russa per aver studiato nuovi modi di curare i tumori cerebrali maligni.

Sostenitore della ricerca sull’utilizzo di erbe e funghi come potenziali soluzioni per il trattamento dei tumori, in precedenza aveva studiato e lavorato negli Stati Uniti.

VirgilioNotizie | 21-12-2020 12:31

Variante coronavirus e rischi per il vaccino: parlano i virologi Fonte foto: ANSA
Variante coronavirus e rischi per il vaccino: parlano i virologi
,,,,,,,