,,

Salvini, svolta al vertice: "Lega avrà una segreteria politica"

Lega, nasce la segreteria politica: l'annuncio di Matteo Salvini. Come cambia il partito

Dopo le elezioni regionali tenutesi il 20 e 21 settembre, la Lega si ripensa, in parte. A spiegarlo è il segretario del partito Matteo Salvini che ha raccontato a Porta a Porta che la forza politica di cui è leader si strutturerà in maniera ancora più organica e precisa. ”Si sì, ci sarà una segreteria politica. Io più delego, più son contento”, ha dichiarato Salvini come riferisce l’Adnkronos.

“E’ un momento in cui la società ha bisogno di risposte precise – prosegue il leader leghista -. Abbiamo creato dei Dipartimenti. Quindi non c’è Salvini, c’è Salvini che è parte di una squadra con centinaia di brave persone”.

”C’è – spiega – il dipartimento per la disabilità con Locatelli, ce ne sarà uno sull’agricoltura e il turismo… Quindi ci stiamo organizzando come un partito vecchia maniera. Non credo al partito di plastica, alla piattaforma Rosseau e al partito spot, credo ai consiglieri comunali e regionali. Ci stiamo organizzando paese per paese”.

Sempre secondo quanto rende noto l’AdnKronos, Salvini resterà il leader, ma il partito punterà a mettere in atto una catena di comando più efficace, provando ad architettare una struttura di raccordo tra il segretario e i capi dipartimento, nominati negli scorsi mesi.

Il cambiamento è frutto di un incontro di Salvini con i commissari regionali. Fonti dentro al partito, più precisamente avrebbe parlato un big leghista, hanno dichiarato che tale direzione non giunge per via dei risultati delle regionali, bensì era già stata pianificata da tempo.

Alla riunione svoltasi nelle ultime ore, presenti anche i vice Giorgetti, Crippa e Fontana, che hanno condiviso l’indirizzo del segretario, che avrà nella nuova segreteria politica, con nomi da identificare, la macchina operativa, in continuo dialogo con i capi dipartimento.

A quanto riferisce l’AdnKronos i responsabili dei dipartimenti saranno convocati da Salvini tra un paio di settimane.

Lega, i nomi dei capi dipartimento

Questi i nomi dei capi dipartimento: Gian Marco Centinaio, all’Agricoltura e Turismo, Vannia Gava all’Ambiente, Guido Guidesi alle attività produttive, Erika Stefani all’Autonomia, Fillippo Maturi al Benessere degli animali, Lucia Borgonzoni alla Cultura, Roberto Paolo Ferrari alla Difesa, Alessandra Locatelli alla disabilità, Alberto Bagnai all’Economia, Alessandro Morelli all’Editoria e innovazione tecnologica.

Paolo Arrigoni all’Energia, Giancarlo Giorgetti agli Esteri, Luca Toccalini ai Giovani, alla Giustizia Giulia Bongiorno, Edoardo Rixi alle Infrastrutture e Trasporti, Claudio Durigon al Lavoro, Pasquale Pepe alle Politiche per il Mezzogiorno, Alessandro Panza alle politiche per le aree montane, Luca Coletto alla Sanità, Mario Pittoni alla Scuola, Nicola Molteni alla Sicurezza e immigrazione, infine Aurelio Tommasetti all’Università.

VIRGILIO NOTIZIE | 24-09-2020 07:00

Referendum e Regionali 2020, da Salvini a Zingaretti: le reazioni Fonte foto: ANSA
Referendum e Regionali 2020, da Salvini a Zingaretti: le reazioni
,,,,,,,