,,

Russia, spari in un asilo di Ulyanovsk: uccide due bambini e una maestra, poi si suicida

Dramma a Ulyanovsk: un uomo è entrato in un asilo nido e ha aperto il fuoco uccidendo due bambini e la maestra. Poi si sarebbe suicidato

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Tragedia a Ulyanovsk, città russa sul Volga. Un uomo ha fatto irruzione in un asilo nido. Ha aperto il fuoco sui bambini, uccidendone due (avrebbero rispettivamente 4 e 6 anni). Tra le vittime, anche la loro maestra. Dopodiché si sarebbe suicidato. Lo ha riferito l’agenzia di stampa Interfax: gli spari sono stati confermati dalle autorità regionali, così come la presenza di “quattro corpi”. Cosa sappiamo.

Morti due bambini e una maestra, cosa è successo

In un primo momento sono giunte solo pochissime informazioni da Ulyanovsk, città della Russia che si affaccia sul Volga.

Secondo l’agenzia Interfax, le autorità avrebbero confermato la sparatoria in un asilo nido, così come la presenza di quattro cadaveri.

Le vittime sarebbero due bambini e la loro maestra. Il quarto corpo sarebbe quello dell’attentatore.

Non è ancora nota l’identità dell’omicida, né tanto meno il movente.

Quale arma ha usato l’omicida nell’asilo di Ulyanovsk

Secondo i dati preliminari, l’uomo avrebbe sparato con un fucile da caccia sovietico a doppia canna IZH-27.

La sparatoria di Ulyanovsk confermata dalla Duma

L’ex governatore della regione di Uljanovsk, e deputato della Duma di Stato, la camera bassa del Parlamento russo, Sergej Morozov, ha aggiunto che un’altra insegnante sarebbe rimasta ferita.

I bambini uccisi avrebbero invece rispettivamente 4 e 6 anni.

Morozov ha dichiarato che “è importante capire la situazione e prevenire atti così terribili d’ora in poi”.

Sparatoria in asilo russo: i dettagli

Il ‘Corriere della Sera’ aggiunge ulteriori dettagli sulla vicenda: secondo Tatyana Moskalkova, difensore civica dei diritti umani della Federazione russa, l’assassino sarebbe un uomo nato nel 1996, residente a Veshkaym, che soffriva di disturbi psichiatrici.

Il killer sarebbe entrato nella struttura mentre i bambini dormivano. Ha sparato con un fucile IZh-27 dopo essere entrato dalla porta principale, aver gettato a terra una dipendente dell’asilo ed essere salito al primo piano.

La dinamica, sottolinea il ‘Corriere della Sera’, sembrerebbe suggerire che l’assalitore potesse conoscesse le sue vittime o almeno alcune di loro.

sparatoria-asilo Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,