,,

Roberta Cortesi scomparsa da 11 giorni a Malaga in Spagna, la famiglia da Bergamo: "Temiamo sia stata uccisa"

La misteriosa scomparsa di Roberta Cortesi, 36 anni, a Malaga in Spagna. Ultimi contatti il 25 novembre, la famiglia teme che sia stata uccisa

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Un mistero lungo ormai quasi due settimane quello che avvolge il caso della scomparsa di Roberta Cortesi, 36 anni, originaria di Osio Sotto e residente a Malaga, in Spagna. La donna, da sempre in contatto frequente con la madre e la sorella, ha interrotto ogni comunicazione il 25 novembre, scatenando l’allarme. La famiglia ha presentato denuncia, attivando una procedura di rintraccio internazionale, mentre l’avvocato dei familiari esprime gravi preoccupazioni, suggerendo la possibilità che sia stata uccisa.

Roberta Cortesi scomparsa a Malaga in Spagna

La 36enne italiana Roberta Cortesi aveva da tempo trovato lavoro e stabilità a Malaga, in Spagna. Originaria di Osio Sotto, la donna ha sempre tenuto i contatti in modo stretto con la sua famiglia, attraverso frequenti telefonate e messaggi. Motivo per il quale il suo silenzio, dal 25 novembre, ha destato subito grande preoccupazione.

Sabato 25 novembre Roberta ha fatto accesso per l’ultima volta su WhatsApp, quando erano le 12.20, momento dopo il quale ogni tentativo di contatto è risultato vano.

L’allarme della famiglia

La mancanza di risposte ha destato preoccupazione nella sua famiglia, che ha atteso alcuni giorni sperando che la situazione si risolvesse spontaneamente.

Tuttavia, l’interruzione prolungata delle comunicazioni ha spinto i familiari a coinvolgere l’avvocato e, giovedì 30 novembre, è stata presentata la denuncia di scomparsa presso i carabinieri di Osio Sotto.

Le operazioni di ricerca

Il legale Luca Gambirasio ha immediatamente attivato la procedura di rintraccio internazionale, coinvolgendo il ministero degli Esteri, il consolato italiano di Malaga e l’ambasciata di Madrid. L’avvocato, considerato il tempo trascorso e le informazioni emerse fino a ora, ha espresso la convinzione che Roberta possa essere rimasta vittima di un omicidio.

Le forze dell’ordine spagnole sono entrate in azione, ad ogni modo, conducendo le prime verifiche. Le indagini in Italia e Spagna si concentrano sulle ultime tracce di Roberta: i titolari del ristorante e del bed&breakfast frequentati dalla donna hanno dichiarato di non averla vista per diversi giorni. Una sua amica l’aveva incontrata precedentemente alla data della scomparsa.

Il quadro è diventato critico quando l’affittuaria del luogo in cui risiedeva ha riferito di aver ricevuto informazioni, attraverso la porta, riguardo alla partenza anticipata di Roberta a causa della perdita del cellulare.

C’è un possibile sospettato coinvolto

Le forze dell’ordine spagnole stanno considerando la possibilità di controllare un giovane che Roberta aveva menzionato, ma i tentativi di comunicare con lui hanno portato a risposte incoerenti.

La vicenda ha acquisito una dimensione internazionale, attirando l’attenzione dei media spagnoli, che seguono da vicino l’evolversi della situazione. Attraverso la trasmissione TV “SOS Desaparecidos“, equivalente del nostro “Chi l’ha visto?” in Spagna, la famiglia ha ricevuto una telefonata da un ristorante spagnolo affermando di aver trovato il cellulare di Roberta, ma un controllo nel locale non ha confermato la notizia.

Roberta Cortesi scomparsa Malaga Spagna Fonte foto: iStock/X

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,