,,

Paura sul volo Olbia-Roma, atterraggio d'emergenza

I passeggeri hanno segnalato fumo in cabina, attimi di terrore prima del ritorno in Sardegna

Sono stati attimi di terrore quelli vissuti dai passeggeri del volo Olbia-Roma operato da Air Italy che ieri sera, pochi minuti dopo la partenza dall’aeroporto “Costa Smeralda”, ha dovuto chiedere l’atterraggio d’emergenza sulla pista della città sarda. Secondo quanto riportato da La Repubblica un bambino è rimasto intossicato.

Stando ai racconti dei passeggeri dell’aereo, partito alle 20, pochi minuti dopo il decollo ha subito qualche problema tecnico. In coda, infatti, diversi passeggeri hanno segnalato la presenza di fumo in cabina, allarme che ha fatto scattare il panico a bordo.

Il mezzo, un Boeing 737-700 di Air Italy (l’ex Meridiana, ndr) è stato costretto a fare ritorno ad Olbia ed è atterrato in pista senza alcun problema.

Luisanna Porcu, una delle passeggere del volo, ha raccontato a Radio Capital che il fumo si era propagato in tutta la cabina e che alcuni passeggeri hanno accusato anche malori o crisi di panico. La passeggera ha parlato di “venti minuti di panico estremo. Nonostante tutto sia durato poco è sembrato interminabile”.

I medici, saliti a bordo, hanno appurato che nessuno dei passeggeri ha subito conseguenze dell’incidente. Secondo la passeggera, in seguito lo stesso aereo è poi decollato nuovamente per Roma.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-01-2020 11:45

aereo-1 Fonte foto: iStock
,,,,,,,