,,

Maturità 2021, lezioni in presenza: l'agenda del ministro Bianchi

Il ministro dell'Istruzione detta le sue priorità, con l'avvicinarsi degli esami di maturità

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è già al lavoro sull’agenda che riguarderà la scuola, in particolare gli esami di maturità di quest’anno. Dopo mesi di didattica a distanza a causa dell’emergenza Covid, gli studenti di tutte le età si sono ritrovati a soffrire la mancanza delle lezioni in presenza; una problematica destinata a risolversi, grazie all’approccio del nuovo ministro.

Scuola, l’agenda del ministro Patrizio Bianchi

In un’intervista concessa a La Repubblica, Bianchi ha sottolineato: “Il lavoro è tanto e bisogna farlo in fretta. Bisogna dare certezze agli studenti, ai docenti. La mole un po’ mi spaventa. Non sono abituato, arrivato a quasi 69 anni, a vivere lontano da casa tutta la settimana. Sarà un’esperienza stancante. Una cosa è certa, però: comunicheremo le cose quando avremo raggiunto un risultato e il risultato lo raggiungeremo studiando”.

Sulle modalità degli esami di maturità, bisognerà attendere ancora qualche giorno ma Bianchi ha già stabilito le priorità: “In settimana decidiamo, ho ben presente il bisogno di informazione sulla maturità. Sono arrivato da un giorno, abbiate pietà. So che è stata già fatta una grande istruttoria e ho sempre rispetto per il lavoro realizzato da chi mi ha preceduto. In settimana decidiamo, i ragazzi stiano tranquilli”.

Bianchi ha inoltre reso chiara qual è la sua posizione in tema di didattica: “Riporteremo gli studenti in classe, come abbiamo riaperto le scuole in Emilia dopo il terremoto del 2012. Gli istituti a pezzi erano centinaia, allora. La sicurezza delle scuole, sia pandemica che strutturale, sarà un punto forte del mio mandato. Riporteremo i ragazzi in classe con la giusta cautela e gli investimenti del Recovery Fund”.

Il ministro Bianchi e i rapporti con Draghi

Il ministro, che subito dopo il giuramento si è reso protagonista di una piccola gaffe che ha ispirato il comico Maurizio Crozza a fare una sua imitazione, ha poi svelato un retroscena sui trascorsi con il premier Draghi: “Le cronache più raffinate ricordano il periodo da docente trascorso da Mario Draghi all’Università di Trento. Bene, la mia carriera è iniziata lì, come giovane assistente di quel professore. Era il 1976, avevo vinto una borsa di studio. Poi abbiamo lavorato insieme per le privatizzazioni gestite dall’Iri. La certezza che sarei diventato ministro, però, l’ho avuta solo venerdì, nel pomeriggio”.

Ma Bianchi non è stato l’unico ministro a scoprire all’ultimo minuto le intenzioni di Draghi: anche Mara Carfagna, ministra per il Sud, avrebbe appreso la notizia guardando la tv, e poi da una telefonata dello stesso Draghi, venerdì stesso.

VirgilioNotizie | 15-02-2021 09:31

Giuramento dei ministri, le prime immagini del governo Draghi Fonte foto: ANSA
Giuramento dei ministri, le prime immagini del governo Draghi
,,,,,,,