,,

Mantova: uccide il marito e scappa, poi si autodenuncia

Una donna ha ucciso il marito a Mantova ed è poi fuggita. Giorni dopo ha chiamato i carabinieri autodenunciandosi

Una donna ha ucciso a coltellate il marito nella loro abitazione a Mantova e poi è fuggita. L’omicidio, riporta l’Ansa, risalirebbe ad alcuni giorni fa ma è stato scoperto solo venerdì sera, quando la donna si è autodenunciata chiamando i carabinieri di Pavullo nel Frignano, in provincia di Modena.

Nella telefonata Elena Scaini, 53 anni, ha fornito ai militari le indicazioni per trovare il corpo del compagno di 51 anni, Stefano Giaron, ed ha minacciato di suicidarsi. I carabinieri modenesi hanno avvertito i colleghi mantovani che, con i vigili del fuoco, sono entrati nell’appartamento in un quartiere popolare di Mantova situato al primo piano.

All’interno hanno trovato il cadavere dell’uomo in avanzato stato di decomposizione e la sua anziana madre, sdraiata per terra in stato di choc con ferite alle braccia e alle mani provocate forse con un coltello. La donna è stata trasportata all’ospedale Carlo Poma di Mantova.

Sul corpo dell’uomo una profonda ferita al torace, probabilmente provocata da una coltellata. L’arma del delitto non è stata ancora ritrovata.  La donna è stata rintracciata in un bed and breakfast di Pavullo del Frignano dove si era rifugiata dopo l’omicidio avvenuto qualche giorno fa.

La donna è in stato di fermo: interrogata, ha ribadito di essere l’autrice del delitto, causato da dissapori familiari. Marito e moglie, a causa di problemi economici, avevano lasciato la loro casa nel vicino comune di Curtatone per trasferirsi nell’appartamento della madre del marito.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-10-2020 07:59

duecarabinieri Fonte foto: Ansa
,,,,,,,