,,

Francia: picchiato per le mascherine, morto autista del bus

L'autista non voleva far salire i giovani che si rifiutavano di indossare le mascherine: lo hanno aggredito e picchiato

È morto dopo 5 giorni di agonia l’autista del bus di Bayonne, nei Pirenei francesi, che era stato picchiato selvaggiamente da un gruppo di giovani che non volevano indossare le mascherine. Lo riferisce l’Ansa. L’uomo, Philippe Monguillot, non voleva farli salire sul mezzo. Per questo è stato aggredito, malmenato e lasciato in fin di vita. Il governo francese, per bocca del premier Jean Castex, ha parlato di “crimine abietto” che “non resterà impunito”.

“È stata un’aggressione odiosa, inqualificabile, confido nella magistratura per punire gli autori di questa barbarie”, ha detto il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, aggiungendo che “non si tratta di un fatto di cronaca”. Nei giorni scorsi si è tenuta a Bayonne una manifestazione di protesta guidata dalla moglie dell’autista 59enne.

Secondo la procura di Bayonne l’aggressione è stata di un'”estrema violenza” e i colpi fatali sono stati diretti alla testa della vittima. Due giovani di 22 e 23 anni, pregiudicati, si trovano al momento in stato di detenzione con l’accusa di omicidio. Gli altri due aggressori, di una trentina d’anni, sono accusati di complicità e omissione di soccorso e si trovano in stato di fermo.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-07-2020 20:11

monguillot Fonte foto: Ansa
,,,,,,,