,,

Emilia Romagna, ragazzi autistici cacciati da area di sosta

Il dipendente di una pompa di benzina avrebbe allontanato in malo modo un gruppo di ragazzi autistici

Un gruppo di ragazzi autistici è stato allontanato in malo modo dai tavolini vicini alla stazione di servizio Rubicone Est in Emilia Romagna. L’episodio, accaduto giovedì 6 agosto, è riportato dal ‘Corriere della Sera’. Gli undici ragazzi, di età compresa tra i 12 e i 30 anni, residenti a Milano e provincia, stavano tornando a casa con i loro educatori, dopo aver passato alcuni giorni al mare in Molise, a Bonefro, per le vacanze promosse dall’associazione Gaudio e dalla cooperativa Fabula Onlus.

La comitiva viaggiava sull’autostrada Adriatica, a bordo di tre pulmini, e ha fatto sosta nell’area di servizio per consumare il pranzo al sacco.

Un dipendente della pompa di benzina, però, si sarebbe avvicinato e, alzando la voce, avrebbe detto loro che “lì non ci potevano stare“, perché l’area era riservata solo per i clienti del market.

Uno degli educatori si è quindi diretto verso l’ingresso, ma lo stesso dipendente si sarebbe messo di fronte alla porta, ribadendo a muso duro che dovevano andare via.

A quel punto, gli educatori hanno fatto risalire i giovani sui pulmini e hanno proseguito il viaggio fino all’autogrill successivo, dove hanno ricevuto un trattamento opposto.

L’episodio di discriminazione è stato denunciato sui social da Mario Ciummei, vicepresidente dell’associazione Gaudio Onlus e padre di uno dei ragazzi della comitiva.

Queste le parole di Emiliano Strada, vicepresidente di Fabula, riportate dal ‘Corriere della Sera’: “Non ci ha detto che non voleva disabili nel suo locale, ma l’atteggiamento era chiarissimo, tant’è che mi ha impedito di entrare nel negozio a fare acquisti. I tavoli erano tutti vuoti in quel momento e, se avevamo fatto un errore perché erano riservati ai clienti, bastava che ce lo dicesse in modo educato. Era ovvio, però, che non era quello il problema, perché avremmo comprato volentieri gelati o bibite e lo abbiamo detto subito. Invece si è messo a urlare, ha usato modi sgarbati. Io gli ho fatto notare che stava facendo un grande errore. È inconcepibile che ancora accadano questi episodi“.

Ancora Strada: “All’autogrill successivo abbiamo trovato grande gentilezza, così come in queste due settimane in Molise. I residenti al mattino venivano a trovarci, ci regalavano dolci e torte”.

Le famiglie dei ragazzi hanno annunciato una lettera di protesta al gestore dell’area di servizio.

Lo scorso dicembre, un altro gruppo di ragazzi autistici era stato respinto da un hotel a Frosinone.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-08-2020 13:52

Area di Sosta Fonte foto: 123rf -khunta
,,,,,,,