,,

Delitto Pomarelli, le immagini della casa di Sebastiani

L'uomo accusato dell'omicidio di Elisa Pomarelli accumulava in casa cianfrusaglie di ogni tipo

La casa di Massimo Sebastiani, l’uomo che ha confessato l’omicidio della 28enne Elisa Pomarelli a Carpaneto (Piacenza), è piena di cianfrusaglie e oggetti di ogni tipo, stipati in disordine in varie parti dell’abitazione. Lo ha mostrato un servizio andato in onda su “Pomeriggio Cinque”, dove si è discusso della personalità e dello stato mentale del 45enne.

Negli ultimi mesi Sebastiani aveva iniziato ad accumulare in casa oggetti di ogni tipo, soprattutto nelle scale. Secondo quanto ha raccontato agli investigatori durante la confessione, sarebbe stata una reazione al fatto che il rapporto con la 28enne non stava andando nella direzione che voleva.

Durante la trasmissione l’inviata è andata nel luogo del delitto e ha indossato anche uno zainetto uguale a quello con cui Sebastiani aveva lasciato la casa dopo l’omicidio: all’interno, secondo quanto riferito dagli investigatori, c’erano 620 euro in monetine.

La ricostruzione del caso: dalla scomparsa all’arresto

VIRGILIO NOTIZIE | 17-09-2019 10:07

Scomparsi a Piacenza: la ricostruzione del delitto di Elisa Fonte foto: Ansa
Scomparsi a Piacenza: la ricostruzione del delitto di Elisa
,,,,,,,