,,

Covid, polemica tra Sileri e Cts: interviene Conte

Botta e risposta tra il viceministro della Salute e gli esperti del Cts sulla gestione dell'epidemia, Conte chiarisce tutto

È dovuto intervenire il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, come riportato da Ansa, nella polemica innescata dal viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri che in diretta tv aveva accusato il Comitato tecnico scientifico di usare troppa burocrazia.

Covid, polemica tra Sileri e Cts: il viceministro in tv

Intervenendo alla trasmissione “Di martedì” su La7, Sileri ha chiesto che il Cts si occupasse di fornire più “risposte e non solo bollettini“, in particolare su quarantene e tamponi. E nel pomeriggio ha ribadito il concetto in collegamento su SkyTG24:  “Le mie dichiarazioni sono state solo una richiesta per avere risposte. Le mie non sono le curiosità di un viceministro, sono domande specifiche: si può ridurre la quarantena? Possiamo fare i test salivari a livello nazionale nelle scuole come negli aeroporti? La popolazione ha bisogno di risposte chiare, non di un bollettino in cui si dice quanti sono i contagiati o i guariti”.

Dichiarazioni che non sarebbero piaciute al Cts, il quale tramite le parole di alcuni esponenti avrebbe ribattuto che gli si imputavano responsabilità che non ha, nel tentativo di strumentalizzare il lavoro del Comitato. Secondo le indiscrezioni si sarebbe anche tenuta una riunione straordinaria a tal proposito, per censurare le critiche giudicate “avventate e superficiali”, che avrebbe prodotto una lettera diretta al ministro della Salute Roberto Speranza in merito all’accaduto.

Covid, polemica tra Sileri e Cts: la risposta del Cts

Un membro dello stesso Cts, Alberto Villani, è intervenuto successivamente per chiarire le indiscrezioni sulla polemica, assicurando che il Comitato di esperti “non è arrabbiato“.

“Il viceministro Sileri è un esponente del nostro governo  – ha detto Villani – e come tale ha tutta la nostra stima. È un rappresentante del governo, il Cts è un organo consultivo del governo e abbiamo profondo rispetto di tutte le istituzioni”.

Covid, polemica tra Sileri e Cts: l’intervento di Conte

A mettere un punto sul botta e risposta ci ha pensato il presidente Conte: “Ho parlato con Sileri – ha detto – e mi ha spiegato che non c’era nessuna polemica perché ha sempre pubblicamente apprezzato l’operato, la professionalità, la competenza di tutti i componenti del Cts. Sono gli esperti della comunità italiana e lavorano gratuitamente. Nessuna volontà di polemica. Su un paio di profili – ha aggiunto Conte – c’è una riflessione in atto“.

Secondo quanto riporta l’Ansa il viceministro Sileri avrebbe poi spiegato di ritenere poco credibili le voci su una reazione infastidita da parte degli esperti “perché – ha detto – le indiscrezioni devono avere nome e cognome altrimenti non sono vere, e non ho feedback di questo tipo. Inoltre il momento è tale che si fa fatica a immaginare una cosa così “.

“Sarebbe strano che il Cts si riunisse perché imbufalito col viceministro Sileri e – ha aggiunto il viceministro della Salute – spendesse un’ora di tempo prezioso che dovrebbe essere dedicato agli italiani, però non ha speso tre mesi per dare risposte allo stesso viceministro”

VIRGILIO NOTIZIE | 07-10-2020 20:59

sileri Fonte foto: Ansa
,,,,,,,