,,

Coronavirus, nuovi contagi: pronto volo per gli italiani in Cina

Con due casi sospetti a Napoli e le misure precauzionali per uno studente a Pavia, cresce il panico in Italia

Il contagio da coronavirus non si arresta in Cina e ha ormai superato quello della Sars. Con il bilancio che sale a 132 morti e 5.974 casi accertati, aumenta la paura anche in Italia per nuovi casi sospetti.

Il protocollo sanitario da adottare per il rimpatrio dei cittadini italiani bloccati a Wuhan è in via di definizione. È quanto appreso dall’Ansa dal Ministero della Salute. Il volo operato dal Comando Operativo di Vertice Interforze organizzato dall’Unità di Crisi della Farnesina, partirà domani una volta acquisite le autorizzazioni da parte del governo cinese.

Coronavirus in Italia, paura per uno studente a Pavia

Uno studente cinese proveniente da una zona vicino a Wuhan, la città cinese focolaio del contagio, per due settimane non potrà seguire un corso all’Università di Pavia a cui è iscritto.

Il suo tutor, vista l’area della Cina da cui proviene, lo ha accompagnato al Policlinico San Matteo per un controllo. Tutti gli esami, come riportano Il Giorno e l’Ansa, sono risultati negativi.

Tuttavia, per ragioni precauzionali, in Università hanno preferito consigliargli di restare nella sua abitazione di Milano per due settimane. In questo periodo, ad ogni modo, verrà comunque fornito allo studente tutto il materiale necessario per poter restare aggiornato sul corso.

Coronavirus in Italia, attesa per i risultati dei due casi sospetti a Napoli

Dal pomeriggio di ieri, come riporta Il Mattino, all’ospedale Cotugno di Napoli è ricoverato un ragazzo di 28 anni proveniente dalla regione dello Hubei la cui capitale è Wuhan.

Al paziente, che accusa febbre alta e altri sintomi respiratori, è stata diagnosticata una seria broncopolmonite. Sono attesi per oggi i risultati che potrebbero confermare o smentire il contagio da coronavirus.

Il malato è stato ricoverato in una delle due camere ad alto isolamento del pronto soccorso, con particolari filtri di aspirazione dell’aria a tutela del personale.

L’ospedale Cotugno di Napoli, infatti, è un polo monospecialistico attrezzato per le malattie infettive e punto di riferimento campano per questo tipo di ricoveri.

Nello stesso ospedale è giunta anche la giovane moglie del paziente che, anche se in assenza di sintomi, è stata trattenuta e ricoverata in misura precauzionale.

VIRGILIO NOTIZIE | 29-01-2020 13:50

Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente Fonte foto: Ansa
Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente
,,,,,,,