,,

Coronavirus, farmaci e terapie fai da te: l'avvertimento dell'Iss

L'Iss ha fatto chiarezza sui rischi che può comportare l'automedicazione per il trattamento delle infezioni da coronavirus

Patrizia Popoli, direttrice del Centro Nazionale Ricerca e Valutazione Preclinica e Clinica dei Farmaci dell’Iss, è intervenuta per fare chiarezza sulle terapie “fai da te” per curare il Covid-19. Sul sito dell’Iss, l’esperta ha affermato: “Tutti i farmaci hanno degli effetti collaterali più o meno gravi, e l’automedicazione comporta rischi ancora più gravi quando si usano farmaci non autorizzati“.

Coronavirus, “caccia al farmaco”: ma l’Iss frena

L’esperta ha quindi sconsigliato fortemente il ricorso a questa metodologia: “In caso di acquisti online, poi, tali rischi sono moltiplicati perché i farmaci potrebbero essere contraffatti“.

Popoli ha preso parola sulla questione in quanto col dilagare della pandemia di coronavirus si è verificata negli ultimi giorni “una vera e propria ‘caccia al farmaco‘. Molto spesso tale atteggiamento è incoraggiato da informazioni fuorvianti che circolano sul web”.

Coronavirus, l’Iss sui farmaci utilizzati per il Covid-19

Sul sito dell’Iss, l’esperta ha sottolineato che “bisogna tuttavia chiarire, innanzitutto, che al momento non esiste alcun farmaco che abbia come indicazione terapeutica la prevenzione o il trattamento di Covid-19“.

Esistono soltanto dei farmaci, ha precisato Popoli, “già noti ed utilizzati per il trattamento di altre malattie” che “possono essere usati in pazienti con Covid-19, ma tale trattamento (che si basa su conoscenze ancora incomplete ed è giustificabile solo a fronte della mancanza di alternative) può avvenire solo su prescrizione medica”.

Coronavirus, Iss: “Farmaci solo su prescrizione medica”

L’esperta è stata quindi perentoria sui rischi dell’automedicazione: “Solo il medico può decidere quando usare questi farmaci e può controllarne la sicurezza nel singolo paziente”.

Popoli ha infine ricordato che l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) “sta semplificando ed accelerando le procedure di sperimentazione clinica, e ad oggi sono stati autorizzati già diversi studi che hanno l’obiettivo di verificare l’efficacia e la sicurezza di diverse molecole”.

Il governatore del Veneto Luca Zaia ha affermato che nella sua regione i farmaci sperimentali contro il coronavirus saranno somministrati ai pazienti direttamente a casa. Lo ha detto precisando di aver ricevuto l’autorizzazione dall’Aifa.

VirgilioNotizie | 29-03-2020 13:52

Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio Fonte foto: ANSA
Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio
,,,,,,,