,,

Coronavirus, 17enne disabile muore solo in casa: la tragedia

Il 17enne è rimasto da solo ed è morto di stenti dopo che il papà è finito in quarantena per aver sviluppato i sintomi del coronavirus

Il quotidiano Beijing Qingnian Bao, il giornale della Lega giovanile del Partito comunista cinese, ha riportato una drammatica storia legata alla diffusione del coronavirus e la morte di un 17enne disabile in Cina. Il ragazzo sarebbe morto di stenti poiché il padre, l’unico che si prendeva cura di lui, è finito in quarantena dopo un viaggio a Wuhan, l’epicentro del contagio.

Il giovane, affetto da una paralisi cerebrale, è rimasto solo, senza cibo né acqua, dopo che al papà è stato vietato il rientro nel villaggio di Huahe, a 150 km da Wuhan: mentre si stava recando a casa, l’uomo ha sviluppato i sintomi del contagio da coronavirus ed è stato messo in quarantena insieme a un altro figlio di 11 anni, autistico.

A rendere ancor più straziante la vicenda, il fatto che la mamma del 17enne si era suicidata poco dopo la nascita del fratellino, motivo per il quale il papà era l’unico a offrirgli le cure necessarie.

Durante la quarantena, l’uomo si è preoccupato di lanciare un appello su Weibo, social network cinese, affinché qualcuno si prendesse cura del ragazzo: “Temo che mio figlio possa morire presto“. Un appello rivolto soprattutto ai funzionari del locale Partito comunista, a cui era stato affidato il compito di stare vicino al 17enne durante l’assenza del padre.

Ma il giovane, nonostante le premure del papà, non ce l’ha fatta. Le autorità di Huahe hanno quindi annunciato che è stata aperta un’inchiesta.

Intanto, si continua a parlare di coronavirus anche in Italia: sarebbero tre i casi sospetti su cui si attendono conferme o smentite.

VirgilioNotizie | 30-01-2020 09:56

Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente Fonte foto: ANSA
Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente
,,,,,,,