,,

Coronavirus, caso sospetto in Puglia: i risultati delle analisi

Due i casi sospetti in Italia: ad Alessandria e Roma. Escluso il caso di Lecce. In Cina continua a salire il numero delle vittime del coronavirus

Una donna cinese, residente in Salento, si è recata al pronto soccorso di Lecce dopo aver mostrato i sintomi del coronavirus. Secondo quanto riferito dal dipartimento Salute della Regione Puglia, le analisi hanno però escluso che si tratti di infezione da coronavirus.

“I campioni – riferisce la nota della Regione – sono stati comunque inviati, come da indicazioni ministeriali e della task force della Regione Puglia, all’Istituto Superiore di Sanità da cui si attende, nei prossimi giorni, la conferma definitiva”.

In Puglia nei giorni scorsi si era registrato un altro caso di sospetto coronavirus, rivelatosi poi infondato, quello della cantante ricoverata a Bari.

Coronavirus, caso sospetto ad Alessandria

Una donna, rientrata dalla Cina dopo alcuni mesi, è in isolamento all’ospedale di Alessandria perché presenta sintomi influenzali simili a quelli del coronavirus. Per confermare l’eventuale infezione, la paziente sarà sottoposta a ulteriori accertamenti clinici. Al pronto soccorso, come confermato dall’Azienda ospedaliera e riportato da ‘Ansa’, è scattata la procedura prevista dal Protocollo nazionale per affrontare eventuali casi di coronavirus.

Solo dalle analisi a cui la donna sarà sottoposta sarà possibile chiarire se si tratta effettivamente di un caso legato al coronavirus.

La paziente è rientrata da Shanghai, che non è fra le zone a rischio in Cina.

Coronavirus, caso sospetto a Roma

Nel pomeriggio di ieri, secondo quanto riferisce l’Ansa, un turista cinese è stato soccorso da un’ambulanza in un albergo di via Cavour, nel centro di Roma. Secondo quanto si è appreso, era arrivato dalla Cina da un paio di giorni.

Il personale dell’ambulanza, in osservanza delle procedure disposte per il coronavirus, ha soccorso l’uomo con mascherine e tute bianche. Il turista è stato portato all’ospedale Spallanzani per essere sottoposto al test.

Coronavirus, la situazione nell’Hubei

Continua ad aggravarsi, nel frattempo, la situazione nella provincia dell’Hubei, epicentro del coronavirus 2019-nCoV: il ministro Speranza, come riporta l’Ansa, ha riferito che sono stati confermati 7711 casi d’infezione, 1.370 dei quali in condizioni gravi, con 170 decessi. I casi sospetti sarebbero invece 9239.

Dai precedenti dati della Commissione sanitaria provinciale è emerso che i ricoverati erano 4334: le condizioni di 711 di loro sono definite ‘gravi‘, quelle di altri 277 invece sono ‘critiche‘. Soltanto ieri i nuovi casi accertati sono stati 1032 e le morti 37. Nella capitale Wuhan, focolaio dell’epidemia, i nuovi casi sono stati 356 con altri 25 decessi.

L’analisi del New England Journal of Medicine ha fatto emergere che i primi casi di trasmissione uomo-uomo del coronavirus risalgono già a metà dicembre, precedenti persino alla notifica dei primi casi dell’infezione.

Intanto una nave di Costa Crociere con 6mila persone a bordo è ferma al porto di Civitavecchia per due casi sospetti di coronavirus.

VIRGILIO NOTIZIE | 30-01-2020 09:40

Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente Fonte foto: Ansa
Coronavirus: i consigli ai viaggiatori diretti in Cina e Oriente
,,,,,,,