,,

Chef Locatelli: "Da noi indennizzo già pagato ai dipendenti"

Il noto cuoco stellato internazionale parla della realtà di Londra rispetto all'Italia. Gli fa eco l'altro chef Vissani

Oggi è il D-day per quanto riguarda anche la riapertura dei locali di ristorazione. Anche se tra mille dubbi, linee guida che non convincono e polemiche. Tra queste c’è sicuramente quella relativo agli indennizzi, i bonus e le difficoltà tra richieste ed erogazione che molti ristoratori stanno riscontrando. Giorgio Locatelli chef italiano che ha fatto fortuna all’estero racconta la situazione oltre Manica: “Qui giù tutto sbloccato”.

Chef Locatelli, famoso cuoco internazionale, reso ancora più celebre dalla sua partecipazione come giudice nelle ultime due edizioni di MasterChef, era ospite in collegamento, ieri, con Massimo Giletti, a Non è l’Arena. Al rientro da un servizio nel cuore del centro storico di Roma in cui la proprietaria di un piccola osteria lamentava l’impossibilità di riaprire in questa situazione e soprattutto senza che i suoi dipendenti avessero percepito la cassa integrazione, Giletti ha chiesto a Locatelli una fotografia della realtà inglese:

Le differenze tra Italia e Gran Bretagna. “Tutti noi mettiamo anima e corpo nel nostro lavoro e vediamo il nostro personale come estensione della nostra famiglia – ha detto lo chef Locatelli commentando il servizio andato in onda poco prima per poi dirsi sorpreso della realtà italiana – Ma io non avevo mica capito che in Italia non fossero ancora stati erogati gli indennizzi. I miei dipendenti qui a Londra hanno già ricevuto l’indennità di disoccupazione per marzo, 20 giorni, e aprile”.

A rincarare la dose, in studio, sempre da Giletti, lo chef Gianfranco Vissani già protagonista nei giorni scorsi di numerose proteste e polemiche: ‘Questo Governo non ci dà niente, le cifre che hanno stanziato sono niente in confronto a quelle degli altri paesi. E poi le misure di sicurezza? Già in tre al tavolo è difficile sistemarli se non sono familiari. E, ancor peggio, se entra uno col coronavirus nel mio locale, io proprietario sono penalmente responsabile, è una cosa pazzesca”.

Gli altri chef in protesta. Anche La Mantia e Alessandro Borghese sono altri cuochi stellati che hanno espresso perplessità sulla riapertura dei locali.

VirgilioNotizie | 18-05-2020 14:03

Tv: Giorgio Locatelli nuovo giudice MasterChef Italia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,