,,

Assalto al Congresso Usa, spunta un piano per il golpe: la strada per riportare Trump al potere

Nei giorni prima dell'assalto al Congresso Usa del 6 gennaio scorso circolava un documento con un piano per far restare Donald Trump presidente

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Vanno avanti negli Stati Uniti le indagini sull’assalto del 6 gennaio scorso al Congresso, a Washington, cuore della democrazia a stelle e strisce. E nelle scorse ore è spuntato un piano dettagliato per un golpe, per la ripresa del potere da parte di Donald Trump, che girava proprio prima dell’assalto dei sostenitori dell’ex presidente a Capitol Hill.

Il piano è stato consegnato alla commissione del Congresso che indaga sui fatti del 6 gennaio scorso dall’ex capo dello staff della Casa Bianca Mark Meadows, che ha affermato di averlo ricevuto via email ma di non averci mai fatto nulla.

Assalto al Congresso, piano per il golpe messo a punto da un ex colonnello

Come riportano il New York Times e il Guardian, il piano golpista sarebbe stato messo a punto da Phil Waldron, un ex colonnello dell’esercito sostenitore di Donald Trump che prima del 6 gennaio lo avrebbe fatto pervenire a diversi senatori.

Il documento è intitolato “Election Fraud, Foreign Interference & Options for 6 Jan” (“Frode elettorale, interferenza straniera e opzioni per il 6 gennaio”) e indica un percorso da seguire per far restare al potere Donald Trump dopo le elezioni perse e impedire l’insediamento di Joe Biden.

Assalto al Congresso, le fase del piano golpista pro Trump

Nel testo si raccomanda all’ex presidente come prima cosa di dichiarare subito lo stato di emergenza per questioni di sicurezza nazionale, al fine di ritardare la certificazione della vittoria di Joe Biden da parte del Senato, fissata proprio per il 6 gennaio.

Assalto al Congresso Usa, spunta un piano per il golpe: la strada per riportare Trump al potere
I sostenitori di Trump all’interno del Congresso il 6 gennaio scorso

Il secondo passo prevedeva di accusare delle potenze straniere ostili, come ad esempio la Cina, di aver interferito nelle elezioni presidenziali, e di proclamare quindi non validi tutti i voti espressi per via elettronica, quelli che avevano aiutato Biden ha vincere.

A questo punto il Congresso avrebbe dovuto rifiutare di certificare il successo del candidato democratico, su ordine del vice presidente e leader del Senato Mike Pence, e individuare un rimedio costituzionalmente accettabile per consentire a Trump di restare presidente.

Nel piano non si parla dell’uso della forza, ma viene indicato che durante questo periodo di caos le forze armate avrebbero dovuto mantenere l’ordine.

Secondo il New York Times, il 4 gennaio il piano era stato presentato da alcuni collaboratori di Waldron ad un gruppo di senatori, il 5 gennaio era stato distribuito in maniera più estesa tra i parlamentari e la Casa Bianca. Il giorno seguente c’era stato l’assalto al Congresso.

Usa, Biden è presidente. Le immagini dell'assalto al Congresso Fonte foto: ANSA
Usa, Biden è presidente. Le immagini dell'assalto al Congresso
,,,,,,,