,,

Arresto Matteo Messina Denaro, scoperto il terzo covo del boss: altra tana a Campobello di Mazara

La Polizia ha scoperto un terzo covo del boss latitante Matteo Messina Denaro: si trova sempre a Campobello

Pubblicato il:

Emergono sempre più dettagli sulla latitanza di Matteo Messina Denaro, il boss arrestato a Palermo la mattina di lunedì 16 gennaio 2023 mentre era alla clinica “La Maddalena” per dei controlli di routine. Dopo la scoperta di un primo covo nella giornata di martedì 17 e un secondo nascondiglio nella giornata di mercoledì, la Polizia ha svelato di aver trovato oggi anche un terzo appartamento nel quale Messina Denaro si è nascosto in questi anni.

Terzo covo di Messina Denaro

Non c’è due senza tre per Messina Denaro che sul territorio di Campobello di Mazara sembrerebbe aver messo radici profonde. In un nuovo blitz della polizia, infatti, nel comune del Trapanese è stato scoperto un terzo nascondiglio del boss latitante arrestato il 16 gennaio.

L’appartamento, secondo quanto riferito in prima battuta dalle forze dell’ordine intervenute sul posto, sarebbe apparentemente vuoto. La casa, che non si sa ancora che ruolo abbia avuto nella latitanza di Messina Denaro, sarebbe in vendita e ora gli investigatori starebbero cercando di risalire al nome del proprietario.

Dove si trova il terzo covo

Se in via Cb 31 aveva ormai messo radici e in via Maggiore Toselli, a pochi metri di distanza, aveva costruito la sua stanza bunker per sfuggire a eventuali blitz delle forze armate, il nuovo covo di Messina Denaro trovato dalla polizia non è molto distante.

La terza tana del boss, quella ritrovata nella giornata di giovedì 19 gennaio 2023, infatti, si trova a pochissimi metri di distanza dai due nascondigli precedentemente controllati.

Ad appena 500 metri dal primo covo, infatti, quest’ultimo si troverebbe in via San Giovanni 260. Questa, secondo le prime ipotesi al vaglio degli inquirenti, sarebbe stata la dimora precedente del boss prima del trasferimento in via Cb 31

Fonte foto: Virgilio Notizie
La grafica dei tre covi scoperti a Campobello di Mazara

La zona è stata isolata e sono in arrivo gli uomini della scientifica per repertare ogni elemento utile all’indagine.

Sequestrata la casa della mamma di Bonafede

La scoperta della casa di via San Giovanni si aggiunge alla perquisizione e al sequestro di un altro appartamento, quello della mamma di Andrea Bonafede. La casa della donna, madre del geometra che ha prestato l’identità al boss mafioso, si trova all’angolo tra la via Marsala e la via Cusmano a Campobello di Mazara.

Si tratta di un appartamento al piano terreno con due ingressi. L’abitazione è vuota ormai da tempo in quanto la donna vive nella casa di Tre Fontane insieme a una delle sue figlie.

La decisione di porre sotto sequestro la casa è arrivata dopo che gli investigatori hanno voluto far luce su chi ha contribuito alla latitanza del boss che, almeno negli ultimi sei mesi, avrebbe vissuto a Campobello di Mazara.

TAG:

_covo-messina-denaro-1 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,