,,

Arrestata la figlia di Laura Bonafede, amante Matteo Messina Denaro: chi è Martina Gentile, il legame col boss

Arrestata la figlia dell'amante di Matteo Messina Denaro, per favoreggiamento: gestiva le comunicazioni del boss

Pubblicato il:

Arrestata Martina Gentile. La figlia dell’amante di Matteo Messina Denaro, che il boss considerava come figlia propria, è stata condotta in carcere dai carabinieri con l’accusa di favoreggiamento nella latitanza dell’ultimo capo di Cosa Nostra.

Le accuse verso Martina Gentile

I carabinieri hanno arrestato Martina Gentile, figlia di Laura Bonafede, amante del boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro durante gli anni della sua latitanza. La donna è accusata di favoreggiamento.

Secondo gli investigatori Gentile avrebbe avuto un ruolo cruciale nel garantire le comunicazioni tra il resto della mafia siciliana e il boss, consegnando molte lettere provenienti dai luoghi in cui Messina Denaro si nascondeva e a lui dirette.

Messina Denaro GentileFonte foto: ANSA
Martina Gentile, arrestata per favoreggiamento

Già nei mesi scorsi i carabinieri avevano chiesto l’arresto di Martina Gentile, ma il giudice per le indagini preliminari non aveva ritenuto sufficienti le prove a suo carico per procedere alla misura cautelare in carcere.

Il rapporto tra Martina Gentile e Matteo Messina Denaro

Nonostante non fosse sua figlia naturale, Martina Gentile aveva un rapporto privilegiato con Matteo Messina Denaro, che la trattava come se fosse effettivamente figlia propria.

La conferma di questa relazione molto stretta era arrivata dalle parole del boss stesso alla sorella: “Pur non essendo mia figlia, è cresciuta con me, per tanti anni siamo stati assieme tutti i giorni, ha dato un senso alla mia vita solitaria, ha molto di me, forse anche troppo” ha dichiarato il boss.

Secondo l’ordinanza del gip, Gentile dimostrava inoltre: “una vera e propria venerazione per ciò che Messina Denaro è stato fino al 16 gennaio 2023 un pericoloso e sanguinario capo mafia”.

Le coperture e il controspionaggio

La gestione della corrispondenza del boss non sarebbe stato però l’unico ruolo di Gentile durante la latitanza di Matteo Messina Denaro. Il boss infatti avrebbe fatto affidamento su di lei anche per gestire la rete di coperture che gli aveva permesso di sfuggire alle forze dell’ordine.

Per gli investigatori il ruolo di Gentile era fondamentale, proprio grazie alla sua fedeltà incondizionata verso il boss. Questo la rendeva uno dei pochi individui a cui erano affidate una parte importante delle informazioni riguardo dove si trovasse Matteo Messina Denaro.

MESSINA DENARO Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,