,,

Pd-M5s, il piano di Gentiloni: le reazioni alle parole di Renzi

Il duro attacco dell'ex premier smaschera le mosse per far saltare l'intesa, scatenando diverse reazioni. L'appello alla responsabilità di Zingaretti

Matteo Renzi, mentre andavano in scena le consultazioni, ha parlato nella sua scuola di formazione politica a Barga e ha sferrato un duro attacco a Paolo Gentiloni, accusato di aver provato a far saltare l’alleanza Pd-M5s.

Pd-M5s, l’audio di Renzi e il piano per far saltare tutto

L’audio dell’incontro è spuntato su Repubblica: “È Paolo Gentiloni che ha fatto passare il messaggio di una triplice richiesta di abiura da parte del Pd ai 5Stelle”, ha detto Matteo Renzi parlando delle tre condizioni del Nazareno al Movimento 5 stelle, con riferimento in particolare al taglio dei parlamentari.

Renzi si è poi addentrato nelle dinamiche delle trattative con M5s: “I Cinquestelle ci avevano detto ‘noi ci stiamo se ci garantite che possiamo arrivare almeno al referendum sul taglio dei parlamentari’. L’ala trattativista, guidata da Franceschini, aveva detto: ‘A noi va bene se garantite dei contrappesi'”. Nel frattempo, il co-fondatore del MoVimento gli ha rivolto un attacco sul suo blog.

Alleanza Pd-M5s, l’attacco a Gentiloni

Alla fine è scattato l’attacco a Paolo Gentiloni: “Il modo in cui lo spin è stato passato è un modo finalizzato a far saltare tutto“, ha detto Renzi. “Gentiloni era al Colle ma non ha aperto bocca. Non ha detto nella sede ufficiale ciò che pensava. Ma lo ha detto a due giornali”. Le conseguenze di questo messaggio, per Renzi, sono chiare: “La parte dei 5Stelle che vuol far saltare tutto – legata a Di Battista e Paragone – a quel punto ha detto ‘Zingaretti è Giuda’. E in questo rilancio il messaggio M5S è stato: ‘Noi andremo da Mattarella a dire mai con il Pd'”.

Renzi ha lanciato un avvertimento al suo partito: “Nel Pd, ove vi fosse la rottura, sarà un caos. Se uno, contravvenendo alle regole interne, con un spin fa saltare tutto non è detto che il Pd arrivi tutto insieme alle elezioni”. Nell’audio, a questo punto, si sente che il pubblico dei ragazzi rumoreggia. Di sicuro anche il fuoco amico nel Pd non sarà d’aiuto nella trattativa.

L’appello alla responsabilità di Zingaretti

Sul caso è intervenuto il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti: “Non è mai esistita ovviamente nessuna manovra del Presidente Gentiloni per far fallire l’ipotesi di un nuovo governo e sostenerlo è ridicolo e offensivo. Stiamo nel pieno di consultazioni delicatissime e stiamo lavorando tutti insieme per raggiungere un obiettivo difficile: quello di dare vita a un Governo di svolta per cambiare l’Italia; e questo passa per uno spirito unitario, per difendere contenuti storia e valori del Partito Democratico”.

“Torno per l’ennesima volta – scrive Zingaretti in una nota – a fare un appello alla responsabilità: fondamentale per raggiungere questo obiettivo casomai è fermare questo continuo proliferare di comunicati, battute, interviste che, questi si, mettono tutto a rischio e logorano la nostra credibilità”.

Alleanza Pd-M5s, le reazioni alle parole di Renzi su Gentiloni

Alle parole di Renzi sono seguite diverse reazioni. Il vicepresidente della Camera dei deputati Ettore Rosato ha dichiarato, come riporta Il Corriere della Sera: “Le cose che Renzi dice in privato ai ragazzi delle scuole sono esattamente le stesse che Renzi ha detto a tutti – giornalisti e politici, che lo hanno cercato. Non c’è nessuna minaccia, nessuna manipolazione, nessuna aggressione: solo la fedele ricostruzione di ciò che è successo ieri. E la difesa della linea espressa uscendo dalle consultazioni dal segretario Zingaretti con cui Renzi è in costante contatto”.

Francesco Boccia è meno indulgente: “Paolo Gentiloni deve essere ringraziato per quello che ha fatto e per quello che fa. Spero che Matteo alla scuola di politica insegni ai ragazzi la linearità e la trasparenza”. Neanche Gianluigi Paragone è d’accordo con l’ex premier: “Renzi parla di me e di Alessandro Di Battista come ‘quelli che vogliono far saltare la (sua) trattativa’. Orgoglioso di stare sempre dalla parte opposta di Renzi”.

Il sondaggio: crisi di governo, quale soluzione preferisci?

VIRGILIO NOTIZIE | 23-08-2019 10:45

Dalla crisi alla nascita di un nuovo governo: cosa è successo Fonte foto: Ansa
Dalla crisi alla nascita di un nuovo governo: cosa è successo
,,,,,,,