,,

Sarti, foto osé hackerate alla Camera e dall'interno del M5S?

L'hackeraggio sarebbe avvenuto da uno dei computer della Camera dei deputati

Filippo Roma torna a indagare sul caso Sarti. Nella puntata delle Iene andata in onda ieri sera, è emersa la possibilità che l’hackeraggio della posta elettronica, e la diffusione delle foto hot di Giulia Sarti, fosse a opera di qualcuno all’interno del M5S.

La Iena segue questa ipotesi poiché un ex deputato del M5S, di cui non viene rivelata l’identità, gli ha comunicato che l’hackeraggio era avvenuto da uno dei computer della Camera dei deputati. Sostiene inoltre che la violazione delle caselle di posta elettronica sia stata possibile perché le persone colpite utilizzavano la stessa password per accedere alle proprie email e alla piattaforma online della Casaleggio. Crimi e Nuti, secondo l’ex grillino, avrebbero potuto facilmente reperire le password.

Stefano Vignaroli, Tancredi Turco e Alessandro Di Battista non escludono questa possibilità, confermando di aver utilizzato password simili per effettuare gli accessi. Per Turco, le vittime dell’hackeraggio erano possibili dissidenti che il M5S poteva così monitorare. Filippo Roma chiede conferma di questa versione anche a Bogdan Tibusche, ma la telefonata si interrompe bruscamente. Rocco Casalino, interrogato sull’argomento, esprime scetticismo nei confronti di questa teoria. Sottolinea inoltre che la responsabilità del furto di password è individuale e non legata al gruppo politico.

VirgilioNotizie | 20-03-2019 09:41

giulia sarti Fonte foto: Ansa
,,,,,,,