,,

Morta la cantautrice Susanna Parigi: ha collaborato con Baglioni, Cocciante e Raf. Il messaggio postumo

La cantautrice Susanna Parigi è morta: l'annuncio è arrivato con un messaggio postumo pubblicato sulla sua pagina Facebook lunedì 18 dicembre

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La cantautrice Susanna Parigi è morta: l’annuncio è arrivato sulla sua pagina Facebook con un suo messaggio pubblicato postumo. Nella sua vita ha collaborato, tra gli altri, con Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante e Raf.

Il post di Susanna Parigi dopo la morte

Poco dopo le ore 9 di lunedì 18 dicembre, sulla pagina Facebook di Susanna Parigi è apparso un post in cui.

Questo il contenuto delle prime righe:

Se vi scrivo è perché sto camminando verso la casa del Padre. Volevo ringraziare tutte le persone che mi sono state vicino in questo anno di tribolazioni. Sono state tante e meravigliose e generose”.

Il messaggio prosegue così: “Volevo ringraziare i tantissimi allievi che ho avuto la fortuna di conoscere in questi anni. Con molti è nato un rapporto stretto, fatto non solo di musica, ma anche di ricerca ed emozioni. Vi auguro il meglio perché il mondo che sembra rovesciare in modo inevitabile, con voi forse ha una speranza. Ringrazio i grandi artisti che mi hanno permesso di lavorare con loro: Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante, Tony levin, Raf, Pat Metheny e poi Corrado Augias, Lella Costa, Marco Travaglio”.

Nel post si legge ancora: “Ringrazio ovviamente i miei storici musicisti e anche quelli con cui non suonavo più da tanto tempo. Ognuno mi ha regalato un pezzo di vita. Scusate se scrivo a getto, ma il momento è difficile. Ringrazio i preziosi amici stretti e la mia famiglia che ha fatto molti sacrifici per darmi questa possibilità. Sono stata fortunata ad avervi accanto nel mio percorso di vita. E poi ringrazio la musica, sempre con me, sempre presente, con un rapporto tempestoso ma che ha riempito la vita”.

Il messaggio finale di Susanna Parigi: “Me ne vado con una grande sofferenza, immensa, per quello che accade alle donne quotidianamente. Dovevamo pensarci prima, almeno otto anni fa. Il lavoro da fare è una rieducazione pesante degli uomini, ma non solo. Le donne devono imparare a percepire i segnali e a non accettare nessuna forma di possessione. Ecco vi auguro ogni bene e grazie per avermi seguito in tutti questi anni”.

L’ultimo album di Susanna Parigi

L’ultimo album pubblicato da Susanna Parigi risale al novembre 2022. Si intitola “Caro m’è ‘l sonno” ed è stato prodotto da Taketo Gohara.

La cantautrice l’aveva presentato così sui social: “Questo disco si rivolge a persone disorientate, senza dimora. Persone che non si riconoscono in niente. Sono dimenticate. Non sentono appartenenza. Non si ritrovano negli slogan della politica senza contenuti, nei modelli che propone la visibilità televisiva, nel consumismo compulsivo, nella forma litigiosa e arrogante dell’apparire, nella religione ripetitiva dei catechismi”.

Chi era Susanna Parigi

Nata a Firenze nel 1961, Susanna Parigi si è diplomata in pianoforte al conservatorio proprio a Firenze, proseguendo poi gli studi studiando canto moderno a Roma, lirico a Bologna e jazz a Milano.

Scoperta da Vincenzo Micocci, ha all’attivo 9 dischi in studio. Come musicista, ha accompagnato in tour in veste di pianista, fisarmonicista o corista artisti come Fiorella Mannoia, Riccardo Cocciante, Claudio Baglioni e Raf.

Oltre all’attività da cantautrice e musicista, Susanna Parigi ha insegnato canto pop per 8 anni al Conservatorio di Trento, per 2 anni canto jazz-orientamento pop al Conservatorio Arrigo Boito di Parma e per 3 anni al Conservatorio Nino Rota di Monopoli. L’ultimo impegno come insegnante è stato presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Come si legge su ‘Il Messaggero’, Susanna Parigi era malata da tempo.

,,,,,,,,