,,

Milano, primo giorno di scuola: tre casi di suicidio, morti due 15enni

Milano, tre casi di suicidio tra minorenni durante il primo giorno di scuola: la Procura indaga

In concomitanza con il primo giorno di scuola, a Milano si sono registrati tre casi di suicidio tra minorenni. Bilancio drammatico, con due 15enni deceduti e una 12enne che lotta tra la vita e la morte.

Nel pomeriggio di lunedì 13 settembre, come riferisce Il Corriere della Sera, un ragazzo di origini cinesi di 15 anni si è buttato dal balcone di casa, dal 12esimo piano di un palazzo che sorge nella zona nord di Milano. L’urto non gli ha lasciato scampo. Il gesto, al momento, non trova una spiegazione. Il giovane, quando si è lanciato, era in casa insieme alla sorella.

La Procura di Milano ha aperto un’indagine, a carico di ignoti, con l’ipotesi di istigazione al suicidio. Gli inquirenti stanno cercando di far luce sulla vicenda, provando a rintracciare le cause del gesto estremo.

Sempre nel corso di lunedì, lungo la mattinata, intorno alle 7, un’altra minorenne di 15 anni che abitava nell’hinterland milanese, a Bollate, si è tolta la vita gettandosi dal settimo piano del palazzo in cui dimorava. Anche in tal frangente devono essere accertati dagli investigatori i motivi che hanno portato la giovane a buttarsi.

Inoltre, sempre nella mattinata di lunedì e sempre a Milano, una 12enne si è buttata dalla finestra di casa, dal quarto piano. I soccorsi  intervenuti sul posto l’hanno salvata. Al momento la ragazzina è ricoverata in Rianimazione in condizioni molto gravi. Gli inquirenti, insieme alla Procura dei Minori, sono al lavoro anche su questo caso.

Suicidi minorenni a Milano, il punto sulle indagini

I tre casi non sarebbero legati tra loro se non per il fatto che si sono verificati lunedì, ossia il primo giorno di scuola. Tutti gli episodi, come poc’anzi accennato, sono stati  segnalati alla magistratura e la procura ordinaria ha aperto un’inchiesta.

Nell’abitazione del ragazzo 15enne deceduto, stando a quanto riferisce il quotidiano “Il Giorno”, sarebbe stato trovato un biglietto scritto a mano che potrebbe riferirsi a qualche “sfida estrema” di quelle presenti in rete.

Al momento però il procuratore della Repubblica del tribunale dei minorenni di Milano, Ciro Cascone, mantiene il più stretto riserbo e, contattato da Fanpage.it, ha invitato alla massima cautela. L’unica certezza è che i ragazzini non si conoscevano tra di loro e si tratterebbe di casi isolati.

VirgilioNotizie | 15-09-2021 08:37

milano-suicidi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,